Scritta 'Qui ebrei' a Mondovì, la procura di Cuneo: "Indagini in ogni direzione"

Piemonte

Il fascicolo, al momento contro ignoti, ipotizza il reato di propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa

Proseguono "in ogni direzione" le indagini della Procura di Cuneo sulla scritta 'Juden hier', che in tedesco significa 'qui abitano degli ebrei', comparsa nella notte tra giovedì e venerdì sulla porta di casa di Aldo Rolfi, figlio dell'ex deportata Lidia, che abita a Mondovì, in provincia di Cuneo. Lo ha dichiarato all'ANSA il procuratore Onelio Dodero.

Fascicolo contro ignoti

Il fascicolo, al momento contro ignoti, ipotizza il reato di propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa. Le indagini, coordinate dalla procura, sono condotte dai carabinieri e dalla Digos della Questura di Cuneo.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.