Torino, anziana inciampò in tombino e morì: indagata dirigente Comune

Piemonte

L'accusa è di omicidio colposo. Dall'autopsia era emerso che l'anziana era morta in seguito a un politrauma, ma è ancora da chiarire se la caduta sia avvenuta o meno in seguito a un malore

Una dirigente del servizio di manutenzione stradale del Comune di Torino è inagata dalla Procura per la morte, lo scorso 25 ottobre all'ospedale San Giovanni Bosco, di Edda Basso, l'87enne inciampata in un tombino in corso Brescia angolo con via Alessandria. L'accusa è di omicidio colposo.

Le dichiarazioni

"Sia la dirigente sia il Comune respingono ogni responsabilità. Dalla documentazione che abbiamo prodotto risulta che siano le aziende che gestiscono i tombini a doversi occupare della manutenzione dell'asfalto che li circonda",  le parole dell'avvocato Gino Obert, che assiste l'indagata.

L'autoposia

Dall'autopsia era emerso che l'anziana era morta in seguito a un politrauma, ma è ancora da chiarire se la caduta sia avvenuta o meno in seguito a un malore. L'anziana era uscita dal negozio di coppe e medaglie gestito dal figlio e stava tornando a casa, un appartamento in corso Vercelli, quando è inciampata nel tombino mentre attraversava sulle strisce pedonali. A dare l'allarme erano stati alcuni passanti che l'avevano vista svenuta, con una profonda ferita alla testa, e avevano chiamato la polizia municipale. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.