Droga in gabbie di piccioni d’allevamento: 3 arresti nell’Alessandrino

Piemonte

I carabinieri sono intervenuti nel territorio di Acqui Terme nel corso dell’operazione “Pigeon”. Un altro soggetto risulta ricercato. Un quinto individuo è stato sottoposto all’obbligo quotidiano di presentazione alla polizia giudiziaria 

I carabinieri di Alessandria, impegnati nell’operazione “Pigeon”, hanno arrestato tre albanesi di 35, 39 e 29 anni. I soggetti sono accusati di aver nascosto droga destinata allo spaccio in gabbie per piccioni d’allevamento, appartenenti a uno degli ammanettati. Un altro connazionale è ricercato, mentre risulta coinvolto anche un italiano di 56 anni, sottoposto all’obbligo quotidiano di presentazione alla polizia giudiziaria.

Lo stratagemma delle gabbie per i piccioni

Gli arrestati nascondevano droga e hashish nelle gabbie degli uccelli poiché erano convinti che, in caso di perquisizione, nessuno avrebbe pensato di cercare lì le sostanze stupefacenti. Inoltre, erano sicuri che gli escrementi dei volatili ne avrebbero “coperto” l’odore, anche nel caso avessero ricevuto la visita di cani addestrati.

L’intervento dei carabinieri

I carabinieri di Alessandria, però, hanno scoperto lo stratagemma e hanno stroncato un fiorente mercato di sostanze stupefacenti nell'Acquese, grazie anche alle segnalazioni di alcuni residenti vicino allo stabile abitato da due degli arrestati. Gli investigatori sono risaliti alla cascina con le gabbie in cui il 35enne, soggetto di spicco del sodalizio, allevava i piccioni. Gli episodi di spaccio riscontrati dalle forze dell’ordine sarebbero oltre 300.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.