Fridays for Future, è il giorno di Greta Thunberg a Torino

Piemonte

Dopo aver visto la piazza che ha ospitato il raduno di oggi pomeriggio e la vicina piazzetta Mollino, la giovane è entrata al Teatro Regio, dove era presente anche la sindaca Chiara Appendino

Si è conclusa la visita di Greta Thunberg (CHI E' - FOTOSTORIA - IL DISCORSO) a Torino, dove ha partecipato al presidio dei giovani del Fridays For Future. L'attivista, eletta dal 'Time' persona dell'anno per il 2019, ha lasciato il centro della città a bordo di una Tesla elettrica di colore blu, guidata dal padre. Prima, era stata accompagnata all'auto da una delegazione dei giovani di Fridays For Future, che le hanno fatto da scorta in mezzo a due ali imponenti di forze dell'ordine. La giovane ambientalista ha anche trovato il tempo di visitare la sala da ballo e la sala da pranzo di Palazzo Reale, nonché la Cappella della Sindone del Guarini, da un anno riaperta dopo un lungo restauro. Ad accompagnare Greta Thunberg nella visita la responsabile delle attività educative dei Musei, Giorgia Corso, Francesca Ferro dell'ufficio comunicazione e responsabile social e Filippo Masino, architetto conservatore dei Musei Reali.

La visita

Al presidio dei giovani del Fridays For Future, il movimento da lei fondato, indossava la cerata gialla e il cappellino grigio di lana con cui è immortalata nell'immagine della copertina del libro "La nostra casa è in fiamme". Dopo aver visto la piazza che ha ospitato il raduno di oggi pomeriggio e la vicina piazzetta Mollino, la giovane è entrata al Teatro Regio, dove erano presenti anche la sindaca Chiara Appendino e una delegazione di cinque ragazzi del movimento. Tra l'altro, il capoluogo piemontese potrebbe ospitare, la prossima estate, il meeting internazionale di Fridays For Future. La città è candidata ad accogliere l'evento con Dresda.

La sindaca Appendino: "Siamo determinati ad andare avanti"

"Incontrare Greta mi ha trasmesso una determinazione ancora più forte nel portare avanti le politiche per l'ambiente che abbiamo avviato per la nostra città", ha spiegato la sindaca di Torino, Chiara Appendino, che ha incontrato l'attivista nel foyer del Teatro Regio. Per la sindaca le parole che Greta Thunberg ha detto dal palco "ancora una volta ribadiscono come il tema dell'emergenza climatica sia una priorità assoluta per tutti. Parole - ha aggiunto - che, a Torino, una delle città con l'aria più inquinata d'Europa, sono particolarmente significative".
Appendino si dice "ancora più convinta che le istanze di tutti vadano rispettate, ma l'esigenza prioritaria, per noi e per le prossime generazioni, è quella di consegnare a chi verrà in futuro una città più pulita, più sostenibile, più sana e più sicura. Per questo - ha sottolineato - andremo avanti con ancora maggiore forza su questi temi. Scelte che possono non portare consenso, ma ciò non può essere in alcun modo un freno a un'azione politica che guardi realmente al futuro". La prima cittadina conferma infine che la Città di Torino "darà il suo supporto per la candidatura ad ospitare il II meeting internazionale dei Fridays for Future International".

Torino: I più letti