Torino, avvocato diventa estorsore: arrestato con i suoi complici

Piemonte
Un agente mostra uno dei documenti sequestrati (ANSA)

Il legale, assieme ai suoi complici, è accusato di estorsione. I fatti risalgono al 2010: la vittima è una donna che dal 2012 al 2019 ha consegnato alla banda dell'avvocato oltre 50mila euro

Un avvocato estorsore è astato arrestato a Torino. Era iniziato come assistenza legale, ma si è concluso con minacce e richieste di denaro il rapporto tra un legale civilista torinese e una sua cliente. Per questo l'uomo è finito in manette assieme a tre suoi complici. L'accusa è di estorsione.

La ricostruzione dei fatti

I fatti risalgono al 2010, quando la vittima aveva bisogno di assistenza legale e l'avvocato, a titolo di favore personale, le aveva chiesto di firmare una parcella fittizia di 274mila euro. Poi, negli anni successivi, aveva continuato a chiederle soldi arrivando a minacciare di incendiarle l'azienda di famiglia. L'uomo aveva anche assoldato tre malviventi per metterle paura. Da quanto trapela, dal 2012 al 2019, la vittima ha consegnato alla banda dell'avvocato oltre 50mila euro.

L'attività investigativa

Le indagini sono iniziate in seguito a un'altra inchiesta che riguardava la banda dei finti finanzieri: rapinatori che si erano presentati a casa di un imprenditore 33enne e della sua compagna, a Grugliasco (Torino), inscenando un blitz delle Fiamme Gialle. I due gruppi non hanno nessun legame tra loro, ma le intercettazioni hanno messo gli investigatori sulla pista del "gruppo dell'avvocato".

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24