Torino, buste esplosive a pm: Natascia Savio estradata in Italia

Piemonte
Foto di archivio

Era stata arrestata in Francia. I plichi erano stati recapitati al Palazzo di Giustizia nel giugno del 2017. I destinatari erano Antonio Rinaudo, ora in pensione, e Roberto Sparagna

Natascia Savio, arrestata vicino a Bordeaux nell'ambito dell'inchiesta sull'invio di buste esplosive a due pubblici ministeri della procura di Torino, è stata estradata in Italia e trasferita nel carcere di Rebibbia. La donna, 35 anni, è un'attivista anarchica torinese.

Le buste erano state recapitate nel giugno 2017

A svolgere l'indagine sono stati i carabinieri del Ros coordinati dalla procura di Milano, competente per i reati che riguardano i magistrati piemontesi. Gli altri due arrestati, Giuseppe Bruna e Robert Firozpoor, erano stati bloccati in Italia. Gli ordigni erano stati recapitati al Palazzo di Giustizia di Torino nel giugno del 2017. I destinatari erano i pm Antonio Rinaudo, ora in pensione, e Roberto Sparagna. L'indagine riguarda anche l'invio di un plico esplosivo a Santi Consolo, direttore generale del Dap a Roma.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24