Torino, tifoso colpì steward: per pm ‘fatto tenue’ ma ok al Daspo

Piemonte
L'Allianz Stadium a Torino (Getty Images)

L’episodio è avvenuto durante la partita Juventus-Inter dello scorso dicembre. Il supporter bianconero tentò di sferrare un pugno a un interista ma per sbaglio colpì l’addetta alla sicurezza. La Procura ha chiesto l’archiviazione

Durante la partita Juventus-Inter dello scorso dicembre, allo stadio Allianz a Torino, un tifoso bianconero tentò di sferrare un pugno a un supporter interista ma “per errore” colpì una steward. La Procura ha chiesto l'archiviazione del caso per "particolare tenuità del fatto", mentre dal punto di vista amministrativo il Daspo di tre anni inflitto all'ultras è perfettamente giustificato. È quanto si ricava dalla sentenza, depositata in questi giorni, con cui il Tar del Piemonte ha respinto il ricorso dello juventino.

La ricostruzione dei fatti

A fine partita - secondo quanto è stato ricostruito - il tifoso forzò il cordone di sicurezza per avventarsi su un interista che, nel frattempo, si era inerpicato sulla barriera divisoria. Il suo pugno, però, raggiunse alla testa un’addetta alla sicurezza, che riportò lesioni giudicate guaribili in due giorni. L'uomo venne bloccato, identificato e consegnato alla polizia. Le immagini della videosorveglianza accertarono i fatti - si legge nella sentenza - "in modo inoppugnabile". I giudici del Tar hanno stabilito che, per la valutazione della gravità della condotta del supporter bianconero ai fini dell'irrogazione o meno del Daspo da parte della questura, gli sviluppi del procedimento penale non sono rilevanti.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24