Donna incinta investita a Orbassano: pirata della strada confessa

Piemonte

L'uomo, alla guida senza patente, era fuggito senza prestare soccorso. La gestante aveva poi partorito in ospedale con un cesareo d'urgenza. La neonata è ancora in gravi condizioni

È stato fermato e ha confessato il presunto pirata della strada che, giovedì 23 maggio, a Orbassano (Torino), sulla provinciale 6 ha investito una donna di 19 anni, all'ottavo mese di gravidanza, per poi fuggire. Si tratta di un marocchino di 28 anni, residente a Piossasco. L'uomo, Samir Ouelmess, era alla guida senza patente. La ragazza, trasportata all'ospedale Cto di Torino, aveva partorito con un cesareo d'urgenza, ed è tuttora ricoverata. La neonata si trova in gravi condizioni all'ospedale Sant'Anna.

L'identificazione

Il 28enne è stato arrestato dagli agenti della polizia municipale. Dopo l'incidente, l'automobilista era fuggito e aveva nascosto l'auto, una Fiat Stilo nera, in un garage. I poliziotti sono riusciti a individuarlo analizzando alcuni frammenti di carrozzeria che, nell'urto, si erano staccati dalla Stilo. 

Le parole del compagno della vittima

"Almeno ora sappiamo chi è stato, anche se questo, purtroppo, non migliora le condizioni di mia figlia e della mia compagna": così Marius Stan commenta l'arresto del pirata della strada che ha investito la compagna incinta. "Mi spiace non si sia fermato, magari le cose sarebbero andate diversamente - aggiunge -. Odio? Non l'ho mai odiato e non lo faccio neppure ora", conclude il giovane.

Torino: I più letti