Oulx, identificato piromane dei cassonetti: è un 40enne

Piemonte
Foto di archivio (ANSA)

L'uomo ha appiccato il fuoco più volte nelle ultime settimane. Ha confessato: ha detto di aver voluto autodenunciarsi, senza però riuscirci

È stato identificato dai carabinieri il responsabile di una serie di roghi a Oulx (Torino), in Val di Susa, nelle ultime settimane. Si tratta di un 40enne, residente in paese, che ha ammesso di avere appiccato il fuoco per sfogare "una situazione personale difficile". L'uomo, disoccupato e senza precedenti penali, ha confessato il rogo di alcuni cassonetti dei rifiuti e quello di un'isola ecologica in legno, avvenuto mercoledì 24 aprile. 

Voleva autodenunciarsi

Le indagini dell'Arma proseguono, perché in valle ci sono stati episodi analoghi e, in particolare, nei boschi intorno a Oulx e Salbertrand sono stati registrati diversi incendi di origine dolosa. "Sapevo - ha detto il 40enne ai carabinieri - che prima o poi sareste venuti a cercarmi. Volevo autodenunciarmi ma non ci sono riuscito. Dentro di me provo una forte rabbia che ho riversato tra le fiamme". L'uomo, durante la perquisizione, ha fatto recuperare l'accendino di cui si era servito per appiccare il fuoco, tenuto nascosto in una fioriera nella piazza della chiesa del paese. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24