Torino, giovane violentata: fermata una donna

Piemonte
Immagine d'archivio (ANSA)

La ragazza sarebbe stata violentata in cambio di alcune dosi di droga. Dopo essere fuggita, la giovane è riuscita a dare l'allarme

Tenuta sotto sequestro e violentata in cambio di alcune dosi di droga: è quanto ha denunciato alla polizia una ragazza italiana dopo essere riuscita a fuggire dalla propria prigione, alla periferia di Torino. Secondo il racconto della giovane, riferito dal Corriere della Sera, l’incubo sarebbe iniziato giovedì sera, 18 aprile, quando una donna di origini marocchine ha bloccato per strada la ragazza e, minacciandola con un taglierino, si è fatta consegnare il bancomat.

Il sequestro e le violenze

Successivamente la donna avrebbe rinchiuso la giovane in uno scantinato utilizzandola come merce di scambio: la ragazza sarebbe stata violentata da due spacciatori marocchini per ottenere alcune dosi di droga. Il progetto dell’aguzzina era di far prostituire nuovamente la ragazza ma questa, fingendosi d'accordo, ha convinto la donna a farla uscire. Una volta in strada ha dato l'allarme. Il racconto della giovane è ora al vaglio della polizia, che ha fermato la donna marocchina. Nel corso di una perquisizione sarebbe stato recuperato il taglierino usato per le minacce.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24