Un 62enne disabile insultato su un tram, denuncia a Torino

Piemonte
Foto di Archivio (Agenzia Fotogramma)

Uno dei passeggeri avrebbe anche tentato una vera e propria aggressione scongiurata dall'intervento di un giovane

Un uomo di 62 anni, Abderrhaim, cittadino italiano di origini marocchine, costretto su una sedia a rotelle da 13 anni dopo essere stato malmenato da un suo ex datore di lavoro, è stato vittima di insulti razzisti, sputi e minacce. La storia denunciata a Torino è riportata da La Stampa.  

La denuncia

L'uomo era salito su un tram della linea 4 ma, da quanto trapela, la carrozzina non si agganciava correttamente alle cinture di sicurezza. In base ai protocolli fissati da Gtt (l'azienda che gestisce i trasporti pubblici), il disabile è stato invitato a scendere. L'uomo, però, si è rifiutato. Mentre l'autista cercava di risolvere il problema, mettendosi in contatto con la centrale, Abderrahim, che afferma di riuscire a muovere solo le mani e di non essere in grado di allacciare correttamente la cintura in dotazione al tram, è stato insultato ("marocchino di m ...", "ci fai perdere tempo", "torna al tuo paese") dagli altri passeggeri, uno dei quali avrebbe anche tentato una vera e propria aggressione, scongiurata dal pronto intervento di un giovane. Il tram è ripartito dopo una ventina di minuti.

Le dichiarazioni di Monica Cerutti

"I disabili devono poter usufruire dei pubblici servizi come tutti gli altri cittadini. Ho appena scritto all'amministratore delegato di Gtt per chiedere un incontro. Pur comprendendo le difficoltà gestionali ci sono delle priorità di cui tener conto". Questo è quanto scrive sui social Monica Cerutti, assessore regionale ai diritti civili. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24