Torino, otto bombe carta nascoste nell’armadio: arrestato 43enne

Piemonte
Immagine d'archivio (ANSA)

Gli ordigni, rinvenuti privi di certificazioni, sono stati definiti dagli investigatori "micidiali" a causa dell'elevata potenza e perché sono in grado di produrre "un'esplosione per simpatia", ovvero a catena 

Otto bombe carta nascoste nell’armadio in camera da letto: un italiano di 43 anni è stato arrestato dalla polizia a Torino per possesso di materiale esplodente. Gli ordigni, rinvenuti privi di certificazioni, sono stati definiti dagli investigatori "micidiali" a causa dell'elevata potenza e perché sono in grado di produrre "un'esplosione per simpatia", ovvero a catena. Nel corso della perquisizione eseguita nell'abitazione e nell'automobile dell'uomo, gli agenti hanno trovato anche tre torce illuminanti e due flaconi con un centinaio di capsule di efedrina e aspirina illegali, importate dall'estero senza autorizzazione. Il 43enne è stato anche denunciato per la detenzione dei medicinali non corrispondenti alla normativa vigente. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24