Novi Ligure, incendio nello stabilimento dell’ex Ilva: produzione regolare

Piemonte
Foto di archivio (Agenzia Fotogramma)

Il rogo è divampato nella notte. Le fiamme sono state provocate dall’esplosione di un trasformatore elettrico. Le cause sono ancora da accertare 

Un incendio è divampato, nella notte, nello stabilimento Arcelor Mittal, ex Ilva, di Novi Ligure, in provincia di Alessandria. L'intero sito produttivo - spiega l'azienda - si è fermato ma questa mattina la produzione è tornata regolare. Immediate sono scattate le procedure di sicurezza e salvaguardia degli impianti e delle persone e nessun dipendente è rimasto coinvolto. A prendere fuoco, per cause ancora in corso di accertamento, è stato il trasformatore T3 che riceve una corrente a 230 Kvolt direttamente dalla linea elettrica esterna dell'Enel. Le fiamme, alte una decina di metri, sono state spente intorno alle 3.30, dopo tre ore, dai vigili del fuoco di Novi Ligure e di Alessandria, che hanno utilizzato gli schiumogeni. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri. Sono in fase di verifica, da parte dell'azienda, tutte le eventuali cause che hanno provocato il rogo. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24