Scontri a Torino: la procura apre inchiesta sull'incendio nel carcere Lorusso

Piemonte

Il reato ipotizzato dal PM Emilio Gatti è incendio doloso. Restano da chiarire i tempi e la dinamica del rogo, su cui la Digos indaga anche grazie ai filmati delle telecamere di sorveglianza 

La Procura di Torino ha aperto un fascicolo sull'incendio divampato domenica 10 febbraio nel carcere 'Lorusso e Cutugno' a seguito di un presidio di anarchici organizzato in solidarietà di alcuni antagonisti arrestati nei giorni scorsi. Il reato ipotizzato dal PM Emilio Gatti è incendio doloso. Restano da chiarire i tempi e la dinamica del rogo, su cui la Digos indaga anche grazie ai filmati delle telecamere di sorveglianza.

L'incendio

La polizia scientifica ha effettuato un sopralluogo. Il rogo sarebbe scoppiato quando manifestanti e forze dell'ordine sono andati via, e il capannone, dove i detenuti seguono dei corsi di panificazione, è crollato probabilmente a causa dell'esplosione di alcune bombole del gas. "I corsi ripartiranno la prossima settimana - assicura il direttore della casa circondariale 'Lorusso e Cutugno', Domenico Minervini - Ci siamo già attrezzati e abbiamo ripulito un altro locale in disuso. I corsi sono importanti per i detenuti".

Torino: I più letti