Torino, prometteva posti di lavoro inesistenti: arrestato truffatore

Piemonte
Foto di archivio
settimo-torinese-neonato

Si fingeva il rappresentante di una società, faceva sottoscrivere falsi contratti di lavoro e chiedeva dai 50 ai 200 euro per acquistare, a suo dire, l'abbigliamento da lavoro

Arrestato un uomo di 59 anni che truffava le persone promettendo posti di lavoro all'aeroporto di Caselle Torinese. Posti di lavoro che in realtà non esistevano. L’uomo, di Ciriè in provincia di Torino e attualmente ai domiciliari, si fingeva il rappresentante di una società, che non esisteva, con sede in via Stampini a Torino. Lì incontrava le vittime e gli faceva sottoscrivere falsi contratti di lavoro. Secondo le prime ricostruzioni, le persone coinvolte nella truffa sarebbero centinaia.

Chiedeva soldi promettendo posti di lavoro

Con la promessa del posto di lavoro, si faceva pagare dai 50 ai 200 euro. L’uomo giustificava il pagamento spiegando che i soldi servivano per acquistare l'abbigliamento da lavoro. I locali di via Stampini sono stati sequestrati, mentre le indagini dei carabinieri proseguono per capire se l'uomo agisse insieme a dei complici.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24