Torino, detenuto aggredisce un agente in carcere durante l’ora d’aria

Piemonte
Foto di archivio (ANSA)

L’aggressore, in cella per stalking, rapina e lesioni, ha colpito con una violenta testata un poliziotto, che ha riportato un trauma cranico 

Un detenuto ha aggredito un poliziotto in servizio nel carcere di Torino durante l’ora d’aria. L’aggressione è avvenuta ieri ed è stata denunciata dall’Osapp, Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, che chiede di dotare gli agenti di "idonei strumenti per intervenire nelle gravi situazioni pregiudizievoli per l'ordine e la sicurezza". L’aggressore, un italiano di origini magrebine di 34 anni, in carcere per stalking, rapina e lesioni, ha colpito con una violenta testata un poliziotto. L’agente ha riportato un trauma cranico. L'aggressore, posto in isolamento, è stato arrestato.

Le parole del segretario generale dell’Osapp

"A rimetterci è soltanto la polizia penitenziaria, unico baluardo della legalità nelle carceri che come sempre paga un prezzo altissimo in termini di aggressioni e situazioni pregiudizievoli per l'ordine e la sicurezza penitenziaria", ha commentato il segretario generale dell'Osapp, Leo Beneduci. "Soltanto abnegazione, spirito di sacrificio ed elevatissima professionalità sopperiscono alle mancanze funzionali, oltre che strutturali, di una amministrazione penitenziaria alla deriva – ha aggiunto -. Si dovrà dunque provvedere, senza ulteriori ritardi, a dotare il personale di polizia penitenziaria di idonei strumenti tesi a fronteggiare la grave escalation delle aggressioni. Solidarietà al collega gravemente ferito".

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24