Cuneo, tenta di uccidere il marito dandogli farmaci e sostanze vietate

Piemonte
Foto di Archivio (Getty Images)

La donna, 49 anni, nascondeva le sostanze in modo da non destare sospetti né nel coniuge né nel personale ospedaliero. Ha confessato ed è ora in carcere

Mescolava nell'acqua e nel cibo che dava al marito ricoverato in ospedale farmaci e sostanze tossiche con l’obiettivo di ucciderlo. Laura Davico, 49 anni, è stata arrestata dai carabinieri del Nas di Alessandria per tentato omicidio aggravato. La 49enne, di Bra, in provincia di Cuneo, ha confessato e si trova ora in carcere. La donna  nascondeva le sostanze in modo da non destare sospetti né nel coniuge né nel personale ospedaliero. Ancora sono sconosciute le ragioni di tanto rancore nei confronti dell'uomo, 55 anni, con cui ha avuto due figli, uno ancora minorenne. Il provvedimento di fermo nei suoi confronti è scattato il 28 dicembre scorso a seguito delle indagini coordinate dalla procura di Asti. 

Le indagini dei Nas

Le indagini del Nas, coordinati dal tenente colonnello Biagio Carillo, sono partite quando i sanitari dell'ospedale di Bra si sono accorti dei valori del sangue del paziente, non a norma rispetto alla cura somministrata. "Nel giro di poche ore abbiamo spedito le provette a Pavia e gli esami hanno evidenziato la presenza nel sangue di antiglicemici e anticoagulanti", ha spiegato il colonnello Carillo. La donna è stata trovata in possesso dei medicinali incriminati e, quindi, arrestata. Le indagini proseguono ora per stabilire il movente che ha spinto la donna a tentare di uccidere il marito.

 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24