Torino, migrante rifiuta il rimpatrio: aeroporto chiuso per un'ora

Piemonte
Immagine d'archivio (ANSA)

Al momento della partenza l’uomo si è arrampicato su una torretta meteo dello scalo ed è sceso soltanto dopo una lunga trattativa con la polizia. Dirottati due voli diretti a Torino 

L’aeroporto di Torino è rimasto chiuso per un'ora nel pomeriggio di oggi, martedì 8 gennaio, a causa del rifiuto di un migrante di tornare nel proprio Paese di origine. L’uomo, un marocchino di 29 anni, secondo quanto riportato si era offerto volontario per il rimpatrio. Al momento della partenza però il 29enne si è arrampicato su una torretta meteo dello scalo ed è sceso da lì soltanto dopo una lunga trattativa con la polizia. L'uomo, che era ospite del Centro di permanenza e rimpatrio del capoluogo piemontese, è stato poi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

I voli dirottati

Due voli diretti a Torino, uno proveniente da Bucarest e uno da Monaco, sono stati temporaneamente dirottati verso gli aeroporti di Genova e Linate. L'aereo diretto a Casablanca, sul quale doveva salire anche il marocchino, è ancora fermo e ha un ritardo di diverse ore rispetto all'orario di partenza, previsto per le 17.05.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24