Migranti: in Italia con documenti falsi, un arresto a Domodossola

Piemonte

Un giovane di 22 anni è stato fermato dalla Polizia di frontiera di Domodossola mentre tentava di attraversare il confine fra la Svizzera e l’Italia 

Un cittadino del Mali di 22 anni è stato fermato dalla Polizia di frontiera di Domodossola, in provincia di Verbania-Cusio-Ossola, mentre tentava di attraversare il confine fra la Svizzera e l’Italia. Al momento dell'arresto l’uomo viaggiava a bordo di un treno proveniente da Zurigo e diretto a Milano. Quando i militari di frontiera gli hanno chiesto di esibire i documenti necessari all'ingresso in Italia, al confine di Domodossola, il giovane ha mostrato un permesso di soggiorno, un passaporto rilasciato dal Senegal e una carta d’identità valida per l'espatrio. Gli agenti hanno però scoperto che la carta d'identità era falsa: l'uomo è stato quindi arrestato e portato in carcere a Verbania in attesa del processo. L’accusa è di falso in documenti per l’espatrio e sostituzione di persona.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.