Calci e morsi alla compagna davanti alla figlia: un arresto a Torino

Piemonte
femminicidio-violenze-abusi

Un italiano di 26 anni è stato arrestato dalla polizia a Torino con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. La vittima è la sua compagna, italiana, di 25 anni 

Un italiano di 26 anni è stato arrestato dalla polizia a Torino con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Vittima della violenza dell’uomo è la compagna, italiana, di 25 anni. La donna è stata picchiata e presa a calci dal compagno, che l’ha anche morsa a un braccio. A seguito dell’aggressione la giovane è riuscita a fuggire, lasciando l’appartamento e correndo in strada, portando con sé in braccio la figlia di 20 mesi. Poco prima aveva telefonato alla madre, chiedendole aiuto. La 25enne è stata quindi raggiunta dagli agenti delle volanti, a cui ha raccontato di aver subito mesi di violenze quotidiane, anche alla presenza della figlia. Per l’uomo sono scattate le manette, mentre le ferite riportate dalla giovane sono state giudicate guaribili in dieci giorni. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.