Cusio, condannato per stalking: accusato anche di omicidio

Piemonte

Nel corso dell’aggressione ai danni della ex fidanzata, trovò la morte un pensionato che era intervenuto in difesa della ragazza 

Omar Piccoli, 24 anni, residente nel Cusio, condannato a 1 anno e 10 mesi dal tribunale di Verbania per stalking nei confronti della sua ex, dovrà rispondere anche di omicidio preterintenzionale. I fatti risalgono al 10 maggio scorso, quando a Nonio (VCO), nel corso dell’aggressione ad opera di Piccoli ai danni della ex fidanzata, trovò la morte Marino Gallarotti, 74 anni, che era intervenuto in difesa della ragazza.

Gli sviluppi della vicenda

L’aggressione aveva fatto seguito ad una serie di minacce via sms e appostamenti sotto casa della donna, culminati in una lite, avvenuta in auto, durante la quale Piccoli minacciò di buttare la ragazza in un dirupo. La giovane riuscì a scendere dalla macchina, cercando rifugio in un negozio di alimentari di Nonio. Piccoli però riuscì a raggiungerla e a picchiarla. E' in quel momento che intervenne il pensionato, che finì a terra violentemente, pare colpito con un pugno dal giovane. In seguito Gallarotti morì in ospedale. Per la morte del settantaquattrenne, la Procura ha formulato l'accusa di omicidio preterintenzionale.

Torino: I più letti