Torino, in vendita stampelle difettose: maxi-sequestro

Piemonte
Fotogramma-Guardia_di_finanza

Le stampelle era importate dalla Spagna ma prodotte in Cina ed erano fabbricate in semplice lamierino e non reggevano alle prove di sforzo o di resistenza, piegandosi

La guardia di finanza di Torino ha sequestrato oltre 6.000 dispositivi ortopedici. Tra queste, ci sono migliaia di stampelle importate dalla Spagna ma prodotte in Cina, che erano fabbricate in semplice lamierino e non reggevano alle prove di sforzo o di resistenza, piegandosi. Il produttore degli articoli, tra l'altro, per scongiurare i controlli doganali sulla documentazione relativa all'importazione delle stampelle ortopediche, le aveva indicate con il termine bastone da passeggio.

L'operazione delle Fiamme Gialle

L'operazione è nata pochi giorni fa con il sequestro di centinaia di dispositivi medici in un mega-store di Largo Giachino nel capoluogo torinese. Le successive indagini hanno portato i finanzieri a Monza, in Lombardia, dove presso un importante distributore, sono stati trovati, oltre ai dispositivi medici difettosi, migliaia di giocattoli pronti per essere venduti in vista delle festività natalizie. Il sequestro ammonta a oltre 23 milioni di articoli. Gli imprenditori, tutti cinesi, sono stati denunciati alla Procura. Sono accusati di frode in commercio, false certificazioni di conformità, sicurezza giocattoli. Contestata, inoltre, anche l'apposizione della bandiera italiana sugli imballi quale claims promozionale sull'italianità dei prodotti, di fatto di origine cinese.  

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.