Rubava pagine di libri rari tagliandole con bisturi: condannato medico

Piemonte

L’uomo era stato colto in flagranza di reato, mentre asportava, ritagliandole con un bisturi, miniature e xilografie da volumi custoditi in una biblioteca di Torino

Un medico di Savigliano, in provincia di Cuneo, è stato accusato di aver rubato decine di pagine di libri antichi e rari. L’uomo era stato colto in flagranza di reato, mentre asportava, ritagliandole con un bisturi, miniature e xilografie di volumi custoditi in una biblioteca di Torino. Il fatto era avvenuto nel 2012. A seguito di una perquisizione dei Carabinieri del Nucleo tutela e patrimonio culturale di Torino, il medico aveva consegnato una cinquantina di raccoglitori contenenti pagine rubate nel corso degli anni.

Furti anche a Milano

I ‘colpi’, secondo gli investigatori, avvenivano nella Biblioteca nazionale universitaria e nella Biblioteca di Reale di Torino, ma anche negli istituti milanesi della Biblioteca Centrale e della Sormani. Il giudice ha accettato la richiesta di patteggiamento e l’uomo è stato condannato a 18 mesi di carcere e 450 euro di multa. Tre enti hanno avanzato richieste di indennizzo.  

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.