Torino, assolto da accusa di violenza sessuale ex pentito Scarantino

Piemonte

La procura del capoluogo piemontese riteneva che nel novembre del 2013 Scarantino avesse abusato di una donna, ospite della comunità in cui il pentito stava lavorando

Confermata dalla Corte d’appello di Torino l’assoluzione dell’ex pentito di mafia Vincenzo Scarantino dall’accusa di violenza sessuale. La procura del capoluogo piemontese riteneva che nel novembre del 2013 Scarantino avesse abusato di una donna, ospite della comunità in cui il pentito stava lavorando. L’uomo in passato si è autoaccusato della strage di via D'Amelio a Palermo, in cui è morto il giudice Paolo Borsellino.

Confermata sentenza del 2015

Per la vicenda torinese è stato arrestato fra il 30 e il 31 gennaio 2014, dopo aver concesso un’intervista al programma giornalistico 'Servizio Pubblico' condotto da Michele Santoro. Secondo la sentenza della Corte d’appello “il fatto non costituisce reato”. È una conferma della sentenza pronunciata dal tribunale il 24 aprile del 2015. "Sono soddisfatto - sottolinea il suo difensore, l’avvocato Gianluca Orlando -. Questo è il suo ultimo procedimento pendente. Ha già pagato abbastanza passando 15 anni in galera da innocente”.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.