Torino, denti di squalo esposti in un negozio: denunciati i gestori

Piemonte
GettyImages-squalo

Il materiale in mostra in vetrina è stato sequestrato. I gestori sono stati denunciati per le violazioni alla convenzione internazionale sul commercio delle specie protette 

Ci sono anche dei denti di squalo tra il materiale che la guardia di finanza ha sequestrato nei giorni scorsi, a Torino, nel corso di un'operazione nel quartiere di Porta Palazzo. I denti erano esposti in vetrina in un negozio gestito da due cittadini originari del Marocco ed erano destinati alla vendita. I due marocchini sono stati denunciati per le violazioni alla convenzione internazionale sul commercio delle specie protette.

Controlli in negozio etnico

I finanzieri del Gruppo Torino hanno controllato anche un negozio etnico, gestito da un cittadino di origini marocchine, dove all'interno, tra generi alimentari di varia natura, sono stati ritrovati una trentina di tappetti venduti come Cachemire ma che del pregiato filato nulla avevano a che fare visto che, come appurato dai finanzieri, sono risultati provenire dalla Cina. Sono risultate false anche le indicazioni merceologiche di composizione proprie del tessuto. L'imprenditore, un quarantenne, è stato denunciato per frode in commercio e false indicazioni merceologiche.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.