Torino, tenta di scassinare tabaccheria: arrestato residente ex Moi

Piemonte

L’uomo, un somalo di 20 anni, irregolare, vive nelle palazzine occupate dell’ex Moi nel capoluogo piemontese. L’allarme lanciato da un residente della zona

Un somalo di 20 anni è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile di Torino per aver tentato di scassinare con una spranga di ferro la serranda di una tabaccheria di piazza Galimberti, nel capoluogo piemontese.

Il negozio vicino al Moi

L’esercizio commerciale si trova nei pressi del Moi, l’ex villaggio olimpico, occupato da anni da famiglie di profughi. A lanciare l’allarme, nella notte di lunedì 19 novembre, un residente della zona, che ha assistito alla scena.
All'arrivo dei militari, il giovane ha cercato di fuggire. Senza documenti e senza fissa dimora, il 20enne ha ammesso di abitare proprio nelle palazzine occupate del Moi, in via Giordano Bruno.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.