Migranti, trovati dispersi in Val Susa: quattro mancano ad appello

Piemonte
soccorso_alpino_ansa

Stavano cercando di raggiungere la Francia a piedi e sono rimasti bloccati nella neve. Sono stati portati al presidio di accoglienza di Oulx 

Dieci migranti di origine africana, rimasti bloccati nella neve nel tentativo di raggiungere la Francia a piedi, sono stati soccorsi questa mattina in Alta Valle di Susa. Quattro persone risultano ancora disperse, ma, le tracce ritrovate dai soccorritori, fanno pensare che siano riusciti a raggiungere la Francia. Alcuni sono stati recuperati lungo la strada che da Cesana conduce a Sagnalonga, alcuni a monte dell'impianto sciistico La Coche di Claviere e alcuni al confine del Monginevro.

Portati al presidio di Oulx

Una volta rintracciati, i migranti sono stati portati al presidio di accoglienza di Oulx. A lanciare l’allarme sono stati loro stessi. Ieri sera hanno chiesto aiuto al 112 Nue, spiegando di essere rimasti bloccati in mezzo alla neve. Per competenza, l'intervento è stato passato ai soccorritori transalpini. Le ricerche sono state condotte dagli operatori del soccorso alpino, dai vigili del fuoco, dai carabinieri e dalla guardia di finanza.

Tra i quattro anche l'uomo che ha chiamato i soccorsi

Tra i quattro migranti che mancano all'appello, ci sarebbe anche l'uomo che ieri sera, da un numero di cellulare belga, ha chiamato il 112 Nue per chiedere aiuto. L'ipotesi più probabile è che abbiano raggiunto il territorio francese e si siano dileguati. Di loro, al momento, la Polizia di frontiera del Monginevro non ha notizie.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.