Cuneo, detenuto ferisce agenti dopo un colloquio con il fratello

Piemonte
carceri_ansa

L’aggressione è stata compiuta da un tunisino 28enne. Il recluso voleva tornare in cella con alcune fotografie lasciategli del familiare. Alle rimostranze degli agenti, l’uomo li ha colpiti 

Un detenuto ha colpito e ferito due agenti di polizia penitenziaria nel carcere di Cuneo. Il protagonista dell’aggressione è un tunisino di 28 anni. L’episodio è avvenuto al termine di un colloquio familiare. Il recluso aveva incontrato il fratello, che gli aveva lasciato delle foto. Ed è proprio a cause di queste fotografie che è scaturita l’aggressione. Il tunisino voleva infatti portare con sé in cella gli scatti. Gli agenti si sono opposti e le loro rimostranze hanno scatenato la reazione del carcerato. Prima ha iniziato ad inveire contro di loro e poi li ha colpiti. Un poliziotto ha ricevuto una gomitata al volto. I due poliziotti sono stati medicati al pronto soccorso e sono stati dimessi con dieci giorni di prognosi.
 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.