Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Huawei Assistant è l'alternativa a Google: come scaricarlo

I titoli di Sky Tg24 delle 13 del 25/10

2' di lettura

Huawei ha lanciato il proprio assistente vocale, per ora in fase di test: si può provare scaricando un file Apk dal sito ufficiale. Tra le novità ci saranno una barra di ricerca globale e una sezione notizie 

Huawei Assistant è la nuova alternativa fatta in casa dall’azienda cinese all’ormai popolare assistente vocale di Google. La casa di Shenzhen ne ha annunciato il lancio sul proprio sito ufficiale, dal quale è possibile scaricare il file Apk da installare sul proprio smartphone per ottenere una prima versione temporanea di Huawei Assistant, che è ancora in fase di testing. L’assistente vocale è scaricabile su tutti i device Huawei e Honor con Emui 9.1 o successivo. La novità giunge in seguito agli ultimi smartphone lanciati dall’azienda senza applicazioni Google, tra i quali il pieghevole Mate X recentemente presentato in Cina.

Cosa farà Huawei Assistant

Huawei ha sviluppato un proprio assistente vocale e, in attesa della versione definitiva, invita gli utenti a testarlo scaricandolo direttamente dal proprio sito. Chi effettuerà il download del file Apk di Huawei Assistant e lo installerà sullo smartphone, dando poi un feedback all’azienda, potrà partecipare a un concorso che premierà il vincitore con un Huawei P30 Pro. Descrivendo l’iniziativa, la compagnia di Shenzhen risponde anche alla domanda ‘cosa farà Huawei Assistant?’. La nuova alternativa a Google Assistant porterà in dote, almeno inizialmente, quattro funzioni: la ricerca globale permetterà di ottenere rapidamente qualsiasi informazione presente sullo smartphone digitando nell’apposita barra, l’accesso istantaneo offrirà dei collegamenti rapidi personalizzabili, mentre con SmartCare si avrà accesso a schede fornite da Huawei e altri partner, relative tra le altre cose all’utilizzo del telefono, calendario, meteo o consumo di dati. Infine, la sezione NewsFeed proporrà notizie provenienti da agenzie e provider selezionati da Huawei, filtrate in base a lingua e localizzazione dell’utente.

Huawei cerca l’indipendenza da Google

Il debutto di Huawei Assistant, che sarà probabilmente migliorato in base ai feedback inviati degli utenti che sceglieranno di provarlo in anteprima, segna un passo importante dell’azienda cinese verso l’indipendenza da Google. Per il momento la casa di Shenzhen può utilizzare sui propri smartphone ancora una versione open source di Android, senza però installare sui device le app e i servizi di Mountain View. Il tutto nell’attesa che HarmonyOS, già utilizzato su due smart TV Honor, venga perfezionato nei prossimi mesi per poter essere installato anche su smartphone. 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"