Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Google Go, l'app Lite disponibile su Android in tutto il mondo

I titoli delle 8 di Sky TG24 del 21/08

2' di lettura

Dopo il debutto in alcuni paesi, l’app Lite di Google è stata rilasciata globalmente. Funziona anche con connessione instabile e occupa meno spazio, mantenendo lo smartphone veloce 

Il motore di ricerca più famoso al mondo si fa Lite nella nuova app Google Go, che per la prima volta diventa disponibile sui dispositivi Android di tutto il mondo, scaricabile dal Play Store. Come specifica la stessa azienda di Mountain View in una nota ufficiale, l’applicazione in versione leggera di Google era già stata introdotta fin dal 2017 soltanto in alcuni paesi: ora molti più utenti potranno utilizzare un software “leggero e veloce, che ti aiuta ad accedere alle informazioni sia online che nel mondo che ti circonda, anche con una connessione instabile”.

Google Go, l’app Lite più piccola e veloce

Google Go è soltanto l’ultima delle moltissime app Lite lanciate di recente dai giganti del settore tech, proprio nel tentativo di mettere a disposizione degli utenti uno strumento che funzioni anche in device più datati o in condizioni di rete non ideali. “Milioni di persone hanno già utilizzato Google Go per trovare informazioni e comprendere il mondo intorno a sé, - si legge nel comunicato - ma sappiamo che in ogni posto del mondo c’è gente che a volte è alle prese con connessioni intermittenti o problemi con la memoria del telefono”. Con uno spazio occupato di soli 7 MB, infatti, il motore di ricerca Lite sviluppato da Google fa in modo che “il tuo smartphone resti veloce quando navighi sul web”. Se si perde totalmente la connettività durante l’utilizzo dell’app, Google Go terrà in memoria i risultati della ricerca, recuperabili in un tocco quando si torna online. Inoltre, l'applicazione è dotata di diverse funzioni sfruttabili anche offline.

Il boom delle app Lite

Una delle principali funzioni dell’app Lite di Mountain VIew è offerta per facilitare la lettura e le attività ad essa legate. Con Google Lens è infatti possibile consultare un testo e, sfruttando la fotocamera dello smartphone, selezionare parole o stralci da tradurre o da fare leggere ad alta voce all’applicazione stessa. Spotify, Facebook e Tinder sono soltanto alcuni dei più recenti esempi di app lanciate in versione Lite: in particolare, quella della famosa piattaforma di incontri è 25 volte più leggera rispetto all’originale, con un minore impatto anche sulla batteria. 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"