Vintage Computer Festival, a Roma in mostra i Pc storici

L’esposizione, organizzata dal Vintage Computer Club Italia, è in programma questo fine settimana, il 27 e il 28 aprile, nel Complesso Ex Cartiera Latina, in Via Appia Antica, nella capitale 

A Roma il 27 e il 28 aprile 2019 saranno esposti, in una mostra dedicata, computer storici ancora funzionanti.
Un’occasione, per appassionati della tecnologia e non, per ammirare con i propri occhi i device che hanno scritto la storia dei personal computer.
L’esposizione prende il nome di Vintage Computer Festival Italia ed è in programma questo fine settimana nel Complesso Ex Cartiera Latina, in Via Appia Antica, nella capitale.
L’evento è stato organizzato dal Vintage Computer Club Italia, che fa parte della Vintage Computer Federation Usa, l’associazione che mira a promuovere in tutto il mondo la storia del Pc.

I computer in mostra

Si tratta di una mostra, pensata per ogni genere di spettatore, dagli appassionati di tecnologia, ai giovani desiderosi di apprendere la storia dei computer, potendo toccare con mano i primi personal computer del secolo scorso. Al Vintage Computer Festival saranno esposti Pc ancora funzionanti che risalgono da metà anni Sessanta al 1990. Uno dei pezzi forte della mostra è sicuramente l’Altair 8800, il primo computer low cost e maneggevole che nel 1975 stravolse il mercato del settore. Lo sono anche l’Osborne 1, il primo Pc portatile e l’Olivetti Programma 101 che risale al 1965.
Tra gli altri computer in mostra ci sono: l’Apple II, il Commodore Pet 2001, l'Imsai 8080, il computer di War Games, l'Ibm, Apple Lisa e Macintosh, Commodore Vic20 e 64, Sinclair Spectrum, Atari, Amstrad, i MSX e diversi altri computer conosciuti solamente dagli esperti.
I visitatori potranno, inoltre, sperimentare personalmente la tecnologia presente nei primi Pc prendendo parte a workshop e incontri dedicati.

Liza Loop: l’ospite d’onore del Vintage Computer Festival

L’ospite d’onore del Vintage Computer Festival sarà Liza Loop, esperta statunitense che negli anni ha contribuito all’inserimento dei computer negli istituti scolastici come parte integrante dell’apprendimento dei più piccoli. Il suo rivoluzionario modo di concepire i Pc, visti come degli strumenti chiave per veicolare l’informazione, è racconto in diversi libri e manuali di informatica scritti da lei stessa. A Liza Loop si deve anche la creazione di due centri computer aperti al pubblico, nel 1975 a San Francisco.