L'economia dei dati protagonista allo Slush con EcoSteer

NOW

Damiano Crognali, Helsinki

Tra i protagonisti dello Slush, ritrovo di imprenditori e startup di tutta Europa che si è tenuto prima di Natale in Finlandia, una società italiana che dà valore ai dati in maniera - ci spiegano - etica e inclusiva

Viviamo in una economia dei dati. In un mondo digitalizzato, dove i nostri dati vengono condivisi attraverso internet e utilizzati da molteplici terze parti per finalità che vanno dall’efficienza dei processi aziendali, alla creazione di nuovi prodotti alla promozione di servizi, è importante che questa nuova economia dei dati sia anche etica ed inclusiva. Anche di economia dei dati si è parlato ad Helsinki, in Finlandia, allo Slush tornato in presenza, un ritrovo di imprenditori e startup da tutta Europa, che si riuniscono nella fredda terra di Babbo Natale in inverno.

Cos'è EcoSteer

Qui una startup italiana, Ecosteer, ha introdotto il concetto di "Ownership dei Dati", ovvero la possibilità per i legittimi proprietari dei dati personali di avere esclusivo controllo sul loro accesso da parte di terzi, di poter personalmente decidere con quali applicazioni condividere i dati, e di essere ricompensati per la condivisione. "I dati personali di maggior valore sono quelli generati dai nostri dispositivi connessi: smartphone, scatola nera dell’auto, activity tracker e dispositivi di telemedicina, dispositivi per la smart home", ci spiega Giada Zanatta, Business Development Director di EcoSteer. "Questi dispositivi - continua - descrivono le nostre abitudini, i nostri comportamenti in tempo reale, dagli acquisiti che stiamo facendo, come stiamo guidando, quanti passi stiamo facendo, quanta energia elettrica stiamo consumando e quanto tempo passiamo in casa. Questi flussi di dati che descrivono i nostri comportamenti in tempo reale hanno un enorme valore economico",.

Il potere dei dati dalle piattaforme ai proprietari

Fino ad oggi abbiamo avuto un mercato dei dati centralizzato e monopolistico, ma la normativa che va dalla GDPR, alla Cookie Law fino alle sentenze nei confronti delle aziende che non garantiscono ai consumatori totale trasparenza ha sradicato il mercato dei dati centralizzato. I dati di maggior valore sono quelli comportamentali generati dai nostri dispositivi IoT, la Data Ownership Platform di EcoSteer sposta l’attenzione e il potere dalle piattaforme che raccolgono i nostri dati, a noi legittimi proprietari dei dati grazie ad una tecnologia software che decentralizza il controllo dell’accesso ai dati generati da dispositivi connessi. Si tratta di una tecnologia che utilizza end-to-end encryption e blockchain smart contracts per permettere ai consumatori e ai cittadini di avere pieno controllo sull'accesso ai dati da parte di terzi e di essere ricompensati per il loro utilizzo. "Il modello di Business di EcoSteer si basa sulla vendita di licenze software con l’obiettivo di permettere alle aziende di creare i propri Data Streams Marketplaces - continua Giada Zanatta di EcoSteer - dove coinvolgere business partners e clienti in un ciclo di valorizzazione del dato conforme alla GDPR, e trasformare questa normativa in un’opportunità di business".

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24