Galaxy S21 Ultra 5G, il non-plus-ultra di Samsung

Now

Daniele Semeraro

Abbiamo davvero faticato a trovare lati negativi per il modello di punta per il 2021 della casa sudcoreana. Ha un software scattante, una buona batteria e un comparto fotografico molto interessante. Insieme all’S21 Ultra abbiamo provato anche le nuove cuffie Galaxy Buds Pro

Galaxy S21 Ultra 5G di Samsung, presentato a inizio gennaio, è lo smartphone di punta dell’azienda sudcoreana per il 2021, pensato per tutti coloro che desiderano uno smartphone potente, tutto incentrato sulla comunicazione e la multimedialità (foto, audio, video, app) ma che questa volta strizza tanto l’occhio anche a chi lavora e a chi è abituato, come sulla serie Note, ad utilizzare il pennino. Abbiamo testato il nuovo smartphone per due settimane cercando di provarne tutte le funzionalità principali e ne siamo rimasti estremamente soddisfatti. Insieme all’S21 Ultra abbiamo testato anche i nuovi auricolari wireless Galaxy Buds Pro, che abbiamo apprezzato per la semplicità di utilizzo, comodità e qualità sonora.

S21 Ultra 5G, le caratteristiche principali

“Galaxy S21 Ultra 5G rappresenta la soluzione ideale per quanti desiderano il meglio del meglio grazie al più avanzato sistema di fotocamere professionali e al display più luminoso ed intelligente di Samsung”, spiegano dalla casa madre. Quello che si nota subito aprendo la confezione è il nuovo stile della serie S: l’alloggiamento del comparto fotografico posteriore posto sul lato sinistro adesso è in una posizione di rilievo ma integrata perfettamente nella scocca del dispositivo. A differenza di tanti altri modelli abbiamo apprezzato il fatto che, appoggiato su un tavolo, lo smartphone è ben bilanciato e non traballa. “In termini di design proprio a primo sguardo - ci spiega Paolo Bagnoli, Head of Marketing Samsung Electronics Italia - notiamo che la linea delle fotocamere viene integrata perfettamente all’interno della cornice del dispositivo, per renderlo ancora più compatto e ovviamente per un look ancora più iconico”. Il display dell’S21 Ultra 5G è grande 6,8 pollici ed è interrotto solo dalla piccola tacca di forma rotonda della fotocamera anteriore. Il vetro è resistente grazie alla tecnologia Corning Gorilla Glass Victus ed è stato definito dalla casa madre “il vetro più resistente di sempre”. Il display Dynamic Amoled 2x è molto luminoso (1.500nit di luminosità massima, viene assicurata nelle specifiche) anche sotto la luce diretta del sole, ha una frequenza di aggiornamento dinamica fino a 120Hz (che si adatta al contenuto visualizzato) e una risoluzione dello schermo fino a Quad HD+ (3.200x1.440). La visualizzazione di foto, video, documenti, partite, serie tv ci è sembrata sempre ottima, con contenuti nitidi e immersivi. Lo smartphone, grazie anche alla sua finitura opaca sul retro, si tiene bene anche in una sola mano (nonostante non sia un telefono “piccolo”) e non scivola. Il peso è di 227 grammi.

Tra le novità la compatibilità con la S Pen
Tra le novità la compatibilità con la S Pen

Il comparto multimediale

NOW

Tutti gli articoli della rubrica di innovazione e tecnologia

Davvero notevole il comparto fotocamere dell’S21 Ultra, il migliore attualmente disponibile da Samsung. Nella parte posteriore è presente una quadrupla fotocamera con un nuovo sensore grandangolare da 108MP; presenti anche una lente ultra-grandangolare da 12MP con apertura a 120 gradi, un doppio teleobiettivo molto interessante (di cui parleremo tra poco) e un sensore laser. I risultati delle foto, come si evince dalla nostra recensione video, sono davvero ottimi: gli scatti sono luminosi con colori fedeli alla realtà, la messa a fuoco è precisa, il software è veloce e pieno di funzioni (tra queste la modalità scatto singolo, che sceglie grazie all’intelligenza artificiale lo scatto migliore e più significativo dopo che abbiamo inquadrato una scena, quella per professionisti, quella per i panorama, quella per fotografare il cibo). Risultati davvero buoni anche di notte e in situazioni di scarsa illuminazione. Una menzione particolare, lo dicevamo, per il (doppio) teleobiettivo, che usa la tecnologia Space Zoom 100x: questa tecnologia era presente già l’anno scorso sul modello S20 Ultra 5G ma non ci aveva convinto perché le foto, così come accade su altri smartphone top di gamma anche di altre marche, con lo zoom al massimo e senza cavalletto venivano molto sgranate; quest’anno la funzione ci ha invece davvero stupito: siamo riusciti a scattare ottime foto della Luna o di montagne che si trovano da 200km da Milano in maniera immediata e con risultati davvero interessanti. Spiega Samsung che dietro a questo teleobiettivo vi sono “un’ottica 3x e un’ottica 10x, entrambe equipaggiate con Dual Photodioide (2PD) in modo da catturare immagini definite, indipendentemente dalla distanza dell'azione”. Belli e naturali i selfie (la prima volta che apriamo l’applicazione ci viene chiesto se li preferiamo naturali o più luminosi) così come ottimo l’effetto Bokeh che sfoca lo sfondo lasciando il soggetto in primo piano. Novità interessanti anche lato video (anche questi nelle nostre prove ci hanno soddisfatto): adesso è possibile registrare in qualità 4K 60fps con tutte le fotocamere installate (inclusa quella frontale), per ottenere video ad altissima risoluzione e super-fluidi. Anche qui presenti diverse modalità, da quella specifica per i video in verticale a quella per professionisti, dal super slow-motion al rallentatore all’hyperlapse. Interessante, soprattutto per i creator, la funzione Vista da Regista con cui è possibile, come se si avesse a disposizione una regia o un mixer video, “staccare” da una telecamera all’altra durante la registrazione. Molto buona anche la stabilizzazione.

Le altre caratteristiche premium

L’S21 Ultra è - come i fratelli minori S21 e S21+ - uno smartphone 5G ed è compatibile con il nuovissimo standard Wi-Fi 6E (ancora più veloce e performante del Wi-Fi 6). Siamo rimasti soddisfatti anche dalla durata della batteria (dalla capacità di 5.000 mAh) che ci ha permesso nelle nostre prove di utilizzare in maniera “spinta” (tanti video, navigazione, ufficio, telefonate, musica, navigazione) il telefono superando brillantemente l’intera giornata. La ricarica è veloce ma non velocissima come abbiamo visto in altri smartphone e, per la prima volta, anche Samsung ha deciso di non inserire nella confezione - che adesso è molto più minimal e “magra” - l’adattatore elettrico. È presente infatti solo un cavo USB-C che potremo collegare a qualsiasi alimentatore. Proprio in base al tipo di alimentatore che colleghiamo se quest’ultimo è abbastanza potente (da 25W) è possibile ricaricare la batteria in circa 30 minuti del 50 per cento. Nella nostra prova con i caricabatterie che avevamo a disposizione la ricarica completa viene ottenuta in circa un’ora e 45 minuti. Presenti la ricarica wireless e la ricarica inversa per caricare altri dispositivi. L’altra grande novità introdotta quest’anno è la possibilità di utilizzare, per la prima volta sulla serie S, un pennino, con un’esperienza molto simile a quella della S Pen sul Galaxy Note. Il pennino è venduto a parte (c’è anche una cover, sempre da acquistare a parte, che integra un alloggiamento per la S Pen), è compatibile con lo standard Wacom e possiamo utilizzarlo per disegnare, prendere appunti, scrivere, firmare documenti. 

Verdetto, disponibilità e prezzi

Tantissimi pregi dunque per lo smartphone top di gamma di Samsung per quest’anno, con la personalizzazione di Android che gira benissimo, è scattante ed è sempre piena di funzioni interessanti. Davvero pochi i lati negativi, tra questi segnaliamo la mancanza di un alloggiamento per una scheda di espansione di memoria, per alcuni la mancanza del caricabatterie nella confezione può essere un problema (è acquistabile a parte) mentre nella nostra esperienza il riconoscimento del volto ci è sembrato meno performante di altri top di gamma come l’iPhone 12 Pro Max. Molto veloce e reattivo, invece, il sensore di impronte digitali integrato nello schermo, più grande rispetto alla precedente versione. Samsung Galaxy S21 Ultra 5G è disponibile nei colori Phantom Black (quello che abbiamo provato noi) e Phantom Silver in una finitura opaca che abbiamo apprezzato perché non è eccessivamente scivolosa e non raccoglie impronte. Tutte queste caratteristiche premium e tutta questa tecnologia non hanno un prezzo basso: di listino la versione con 12 gigabyte di ram e 128 di archiviazione costa 1.279 euro mentre quella con 256 gigabyte di spazio di archiviazione costa 1.329 euro; la versione più costosa, invece, è quella con 16 gigabyte di ram e 512 di archiviazione: 1.459 euro.

Pro e Contro

PRO

  • Stile, potenza, funzionalità
  • Comparto fotografico

CONTRO

  • Memoria non espandibile
  • Riconoscimento del volto in alcuni casi un po’ lento

 

Galaxy Buds Pro
Galaxy Buds Pro

Le Galaxy Buds Pro

Insieme all’S21 Ultra 5G abbiamo provato i nuovi auricolari wireless Galaxy Buds Pro, che offrono un suono di nuova generazione e immersivo, hanno un buon livello di cancellazione del rumore esterno e una connettività migliorata tra i dispositivi Galaxy. Davvero molto buona a nostro avviso la riproduzione musicale: a bordo troviamo due driver, uno da 11 millimetri per esaltare i bassi, l’altro da 6,5 per gli alti. Molto chiaro anche l’audio delle telefonate e delle videochiamate, anche nel traffico, grazie alla presenza di ben tre microfoni. La riduzione del rumore funziona bene (certo non è paragonabile con le tradizionali cuffie ad archetto) e funziona anche se il telefono non sta riproducendo audio, tanto che spesso ci ha aiutato a lavorare e a concentrarci in ambienti rumorosi. Grazie a un design meno sporgente, inoltre, le cuffie riducono al minimo l’area di contatto con il vento, una funzione utile soprattutto quando si è all’aperto.

 

Grazie all'intelligenza artificiale quando si inizia a parlare con qualcuno che ci rivolge la parola in automatico la cancellazione dei rumori di fondo si sidattiva, in modo da poter ascoltare anche l’altro interlocutore (come visto in tanti altri modelli anche di altri brand purtroppo la funzionalità si attiva anche se facciamo un colpo di tosse o se iniziamo a canticchiare la nostra canzone preferita). Le Buds Pro supportano l’audio multidimensionale a 360 gradi , hanno una buona durata della batteria e due pulsanti “a sfioro” che permettono di attivare funzioni a nostra scelta. Buona, infine, la vestibilità, con le cuffie che non cadono e non danno fastidio anche dopo ore di utilizzo. Le nuove cuffie Galaxy Buds Pro sono vendute in tre colori (Phantom Black, Phantom Silver e Phantom Violet) spesso in abbinamento al Galaxy S21; il prezzo di listino è di 229 euro.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.