3D4STEEL, un primato italiano per la prima stampante 3D di metalli. VIDEO

Now

Daniele Semeraro

La macchina è in grado di produrre componenti meccanici in acciaio. Sfrutta cinque brevetti esclusivi e può processare oltre 150 tipologie di polveri

È stata presentata a Milano la prima stampante 3D in grado di produrre componenti meccanici in acciaio e dedicata soprattutto a ottimizzare la produzione industriale di piccoli-medi lotti, abbattendo i costi nei campi del packaging, della meccanica e dell’automazione.

Il progetto

La stampante, ideata da Ivano Corsini, fondatore di 3D4MEC, è la prima stampante 3D al mondo ad essere specializzata nell’uso di un solo materiale. Può processare tutte le polveri in acciaio non reattive (oltre 150 tipologie), “lasciando libero il cliente - spiegano - di rifornirsi da qualunque fornitore preferisca scegliendo il materiale che più lo soddisfa”. La stampante utilizza una testa laser da 300W, che riesce a garantire una densità strutturale pari al 99% senza penalizzare la velocità di stampa. 

La personalizzazione

Altra potenzialità della macchina è la possibilità di essere completamente configurabile dall’utilizzatore finale, anche durante la fase di stampa. La macchina è anche sostenibile: “Per evitare lo spreco di materiale e aumentare la sicurezza del’operatore - aggiunge Corsini - abbiamo brevettato un sistema di riciclo e filtraggio delle polveri automatico interno alla struttura della stampante stessa, in modo che è possibile riciclare fino al 99% della polvere messa in circolo”.

Tecnologia: I più letti