“La Bauhaus è dappertutto”. Google celebra i 100 anni del movimento. VIDEO

Now

Daniele Semeraro

Una nuova iniziativa di Google racconta con 45 mostre virtuali come, a 100 anni di distanza, nella tecnologia, nell’arte, nell’artigianato e nella moda si ritrovino le stesse idee del movimento tedesco

La Bauhaus è stata una scuola di architettura, arte e design che operò in Germania dal 1919 al 1933 e che rappresentò un punto di riferimento per i movimenti d’innovazione nel campo del design e dell’architettura legati al razionalismo e al funzionalismo. A 100 anni di distanza Google Arts&Culture - progetto di Google che mette a disposizione gratuita sul web tesori, storie e conoscenze di oltre duemila istituzioni culturali da 80 paesi del mondo, “per rendere la cultura e l’informazione accessibile a tutti” - ha creato una mostra virtuale, chiamata Bauhaus Everywhere (“La Bauhaus è dappertutto”), per dimostrare come ancora oggi tecnologia, arte, artigianato e moda ritrovino spesso le stesse idee del movimento.

La mostra

All’interno della raccolta di Google è possibile “visitare” virtualmente 45 diverse collezioni attraverso testi, foto, video, audio. La mostra è stata realizzata in collaborazione con la Fondazione Bauhaus Dessau in Germania e altri sei partner tra cui il Museo Guggenheim. Sono stati digitalizzati oltre 10mila oggetti, sono stati messi a disposizione tour virtuali di edifici iconici ed esposte oltre 400 opere d’arte, fotografate attraverso una particolare “Art Camera”. Nel tour virtuale è possibile anche rivivere la vita di tutti i giorni degli studenti di Bauhaus, conoscere i loro docenti, visualizzare grazie a Google Earth Voyager esempi architettonici dal Giappone all’India al Brasile.

Tecnologia: I più letti