Wiko View 3 Pro, la novità tra gli smartphone di fascia media

Now

Alberto Giuffrè

Tripla fotocamera e un display per il nuovo top di gamma della casa francese. Ideale per gli adolescenti al primo smartphone o per chi cerca funzioni essenziali

Display da 6,42 pollici e un profilo specchiato del retro, con un leggero effetto sfumato. Si presenta così il nuovo Wiko View 3 Pro, interessante novità nell’affollatissimo settore degli smartphone di fascia media.

La tripla fotocamera

Sul retro, oltre al sensore per le impronte digitali, troviamo la tripla fotocamera. Una da 12 megapixel, un obiettivo ultra-grandangolare da 13 megapixel e una terza, da 5, dedicata all’effetto bokeh. Buona la resa per le immagini scattate all’aperto. Qualche incertezza, invece, in condizioni di luminosità ridotta e nella realizzazione dei video dove si nota una fluidità non sempre impeccabile. La fotocamera frontale è da 16 megapixel. Rapidissima, tra l’altro, nello sbloccare il telefono con il riconoscimento facciale. 

Il prezzo

Wiko View 3 Pro monta Pie, la versione 9.0 di Android. Utile l’integrazione con Google Lens, la funzione che permette, ad esempio, di puntare la fotocamera su un testo in una lingua straniera e ottenere in tempo reale la traduzione in italiano. Buone le performance della batteria da 4000 mAh. Il top di gamma della casa francese si aggira tra i 250 e i 300 euro a seconda dei tagli di memoria, da 64 e da 128 gb. A proposito di memoria: è espandibile fino a 256 gb ma attenzione, la scheda microSd va a occupare lo spazio dedicato ad una eventuale seconda Sim. Il prezzo, rispetto alle caratteristiche, lo rende ideale per gli adolescenti al primo smartphone o per chi cerca funzioni essenziali e semplicità di utilizzo (guarda la recensione nel video in alto)

PRO

Rapporto qualità-prezzo

Batteria da 4000 mAh

Fotocamera discreta

CONTRO

Impostazioni poco personalizzabili

Prestazioni non sempre ottimali

Poca fluidità nella realizzazione dei video

Tecnologia: I più letti