Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Ces 2019, Ibm presenta Q System One, il primo computer quantistico commerciale

A Las Vegas in mostra il futuro

2' di lettura

È un elaboratore da 20 Qubit e rappresenta un punto di svolta nel settore dell’informatica quantistica. È stato progettato da Map Project Office per risolvere calcoli e ricerche impegnativi e dispendiosi 

In occasione del Ces (Consumer Electronics Show), la kermesse tecnologica attesa da tutti gli appassionati del settore, in corso a Las Vegas dall’8 all’11 gennaio 2019, Ibm ha presentato il primo computer quantistico commerciale.
La macchina è stata sviluppata e progettata da Map Project Office, una società britannica di consulenza sul design industriale che ha lavorato con aziende come Sonos, Honda e Graphcore.

Punto di svolta nel settore dell’informatica quantistica

Q System One, con delicati interni racchiusi da una cassa nera arrotondata lucida, è conservato a Las Vegas in un cubo di vetro borosilicato lungo 2,7 metri e rappresenta un punto di svolta nel settore dell’informatica quantistica. È, infatti, la prima volta che una macchina professionale, il cui utilizzo è abitualmente riservato ai laboratori, fa il suo ingresso nel ‘mondo reale’, per facilitare gli affari, le ricerche accademiche e tutte quelle operazioni che richiedono il supporto del calcolo quantistico.
"È più simile a un trampolino di lancio che a un computer quantistico pratico", ha dichiarato a The Verge Winfried Hensinger, professore di tecnologie quantistiche presso l’University of Sussex del Regno Unito. "Non pensare a Q System One come a un computer quantistico in grado di risolvere tutti i problemi per cui è noto il calcolo quantistico. Consideralo come un prototipo di macchina che ti permette di testare e sviluppare ulteriormente alcuni dei programmi che potrebbero essere utili in futuro”.

Le caratteristiche di Q System One

Il dispositivo sembra un computer dal futuro e ricorda, per design, sia il Mac 2013 di Apple, che il Monolith di ‘2001: Odissea nello spazio’.
Come riporta The Verge, Q System One è un elaboratore da 20 Qubit, un calcolatore meno potente rispetto a quelli tradizionali da 50 Qubit, ideato per risolvere calcoli e ricerche impegnativi e dispendiosi, riducendo sostanzialmente i tempi attualmente richiesti per la loro risoluzione.
“Ciò che prima richiedeva giorni e settimane ora richiede ore o giorni", afferma Bob Sutor, vicepresidente della ricerca quantistica di IBM.
Q System One non andrà in vendita, tuttavia sarà accessibile solo tramite il cloud, dove le aziende e gli istituti di ricerca interessati potranno acquistare tempo su IBM Q Network. A tal proposito Ibm ha annunciato dei nuovi partner commerciali degni di nota: il colosso dell'energia ExxonMobil e il laboratorio di ricerca europeo CERN, l'organizzazione che ha costruito Large Hadron Collider.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"