WhatsApp, Facebook e Instagram down, stop in tutto il mondo: cosa è successo

Tecnologia
©Ansa

Poco dopo la mezzanotte italiana, i social hanno ripreso a funzionare, dopo circa sette ore di blackout totale. Le scuse di Zuckerberg: "Sappiamo quante persone fanno affidamento sui nostri servizi". Il vicepresidente delle infrastrutture dei social: "Problemi dovuti a modifiche alla configurazione dei router". Il sito Il Disinformatico di Paolo Attivissimo aveva già riportato che l’inaccessibilità sarebbe dovuta a un errore interno all’azienda. Titolo giù del 4,9% in chiusura a Wall Street

È stata la peggiore interruzione del servizio dal 2008. Un blackout di circa sette ore, iniziato nel pomeriggio del 4 ottobre, in Europa e negli Stati Uniti di Facebook e le sue app Instagram e WhatsApp, che hanno lentamente ripreso a funzionare verso mezzonotte (ora italiana). Un down per cui sono arrivate le scuse del presidente e amministratore delegato Mark Zuckerberg: "Scusate per l'interruzione, sappiamo quante persone fanno affidamento sui nostri servizi per restare connesse". Il disservizio, ha spiegato il  vicepresidente delle infrastrutture di Facebook Santosh Janardhan, è stato provocato da "modifiche alla configurazione dei router che coordinano il traffico di rete tra i suoi centri dati. Questa interruzione del traffico di rete ha avuto un effetto a cascata sul modo in cui comunicano i nostri centri dati, bloccando i nostri servizi". L'ultimo blackout di Facebook era stato nel 2019, quando la rete aveva chiuso per 14 ore. 

 

L'errore di configurazione

vedi anche

WhatsApp, Facebook e Instagram non funzionano: i meme su Twitter. FOTO

Il down in Italia è iniziato verso le 17:30, quando Facebook e le altre app di proprietà della piattaforma social - Instagram, WhatsApp e Oculus - risultavano inaccessibili. Il motivo, adesso confermato dai vertici del social, era già stato individuato da Il Disinformatico. “Questo errore comporta che tutta Internet non sa più dove trovare Facebook - aveva spiegato il sito di informazione tecnologica di Paolo Attivissimo - perché qualcuno di Facebook ha cancellato la mappa che dice dove si trova Facebook e che strada fare per raggiungerlo”. Anche le app che prevedono l’opzione di login tramite Facebook sono state fuori uso per tutto il tempo del blackout.

Il capo di Whatsapp: "Impareremo e cresceremo"

Oltre a Zuckerberg, anche il capo di Whatsapp, Will Cathcart, ha commentato il più grande blackout nella storia delle tre app. "Sono grato a tutti coloro che hanno lavorato duramente per riportare il nostro servizio all'affidabilità che ci si aspetta, è stato un promemoria per ricordarci quante persone e organizzazioni si affidano alla nostra app ogni giorno. Impareremo e cresceremo da questo", ha scritto su Twitter.

Problemi anche per i dipendenti di Facebook

leggi anche

WhatsApp, Instagram e Facebook down: segnalazioni da tutta Italia

Secondo un tweet di BNO News che cita il New York Times, riporta Il Disinformatico, Facebook nella giornata del 4 ottobre aveva inviato a Santa Clara una squadra per resettare manualmente i server. Ma l’errore ha colpito anche gli stessi dipendenti dell’azienda: sembra infatti, spiega il sito, che non funzionassero nemmeno i servizi interni come le mail, perché tutti sul dominio Facebook.com che risultava irraggiungibile. Stesso problema per i badge dei dipendenti, perché anche le serrature degli uffici sarebbero legate all’accesso ai server di Facebook, come si legge in alcuni tweet citati da Il Disinformatico.

Attenzione alle truffe

leggi anche

Facebook, ex dipendente accusa: “Ha favorito l'odio online”

Di fronte a down di questa portata, avverte Il Disinformatico, bisogna sempre stare attenti alle truffe. “Non fidatevi di eventuali messaggi o mail che invitano a cliccare da qualche parte per riattivare i vostri account - scrive Attivissimo - I truffatori approfitteranno sicuramente del panico causato da questo collasso e invieranno messaggi-esca che porteranno a siti-trappola che somigliano alle schermate di login dei social di Zuckerberg ma sono in realtà delle copie che rubano le password”.

L’annuncio su Twitter

L’account ufficiale di Facebook nel tardo pomeriggio aveva informato i suoi utenti del blocco delle piattaforme attraverso il social rivale, Twitter. "Siamo a conoscenza del fatto che al momento alcune persone stanno riscontrando problemi con le nostre app e i nostri prodotti. Stiamo lavorando per riportare le cose alla normalità il prima possibile. Grazie per la vostra pazienza", aveva scritto Facebook. In un altro tweet Mike Schroepfer, Chief Technology Officer del colosso Usa, aveva precisato che "stiamo avendo problemi di Rete e le nostre squadre stanno lavorando il più velocemente possibile per eseguire il debug e ripristinare i servizi il prima possibile".

Facebook crolla in Borsa

Il titolo di Facebook ha chiuso la giornata di contrattazioni a Wall Street perdendo il 4,9%, in seguito al blackout del social media. Nelle contrattazioni after hours il titolo di Mark Zuckerberg ha poi recuperato leggermente, guadagnando lo 0,17%. Le perdite per il patrimonio di Zuckerberg (il sesto uomo più ricco al mondo), secondo le stime di Forbes, ammontano a 5,9 miliardi di dollari. Il guasto si è manifestato proprio nel giorno in cui Frances Haugen, ex ingegnera informatica di Facebook, ha detto all'emittente Cbs che "Facebook incoraggia l'hate speech per il profitto".

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24