Smart working, aumentano i timori per la sicurezza: le contromosse delle aziende

Tecnologia sponsorizzato
©Ansa
cybersecurity

L’innovazione passa anche per la cybersecurity. La crescita del lavoro a distanza ha evidenziato l’avanzamento tra le priorità della sicurezza informatica. Secondo il rapporto “CEO Outlook Pulse Survey 2021” di Kpmg, i leader delle aziende globali la considerano come la principale preoccupazione. Le società si stanno quindi attrezzando per far fronte a questa nuova sfida: ecco come

Smart working, un’espressione che durante i mesi di pandemia è entrata a far parte del nostro linguaggio quotidiano. Una nuova modalità che da una parte ha rappresentato un grosso vantaggio per le aziende e dipendenti, ma che dall’altro ha reso sempre più una priorità il tema della cybersecurity, con le organizzazioni esposte a nuovi rischi per quanto riguarda la sicurezza dei dati. Secondo quanto emerge dalla “CEO Outlook Pulse Survey 2021” di Kpmg, i 500 leader delle aziende globali coinvolti nello studio considerano la sicurezza informatica come la principale preoccupazione: il cyber security risk con il 18% è stato identificato come il fattore di maggiore impatto sulla crescita e sulle operations aziendali nei prossimi 3 anni, prevalendo nell’ordine sulla regolamentazione (14%), sul fisco (14%) e sulla supply chain (10%).

I nuovi problemi di sicurezza legati allo smart working

vedi anche

Smart working e pochi viaggi: come cambierà il lavoro nelle banche

Con l’adozione dello smart working il perimetro aziendale si è di molto esteso, ampliando le “aree” che possono finire sotto attacco ad ambiti che non offrono lo stesso livello di protezione della rete locale. Di conseguenza l’anno appena trascorso ha visto un aumento generale delle minacce. Tra le aziende che si sono mosse per contrastare questi nuovi pericoli c’è HP. Secondo le “Cybersecurity prediction HP”, per il 2021 l'effetto a catena di Covid-19 probabilmente continuerà, comportando un aumento di thread hijacking, attacchi whaling e ransomware. Secondo HP, le infrastrutture domestiche saranno sempre più prese di mira. Anche attività apparentemente semplici e inoffensive - come la lettura di e-mail personali su un dispositivo aziendale - potrebbero portare a conseguenze serie. Gli attacchi hacker saranno sempre più personalizzati e volti a colpire anche comparti verticali specifici, come infrastrutture critiche, Industrial IoT e istruzione, oltre al settore healthcare, uno dei più a rischio nel 2021.

Le nuove strategie per la cybersecurity

leggi anche

Cyberattacchi, ecco la formula per stabilire quanto rischia un’impresa

Per far fronte a queste nuove necessità di sicurezza, HP ha lanciato Wolf Security, un nuovo portafoglio integrato di PC e stampanti secure by design, software per la sicurezza degli endpoint hardware-enforced e servizi di sicurezza degli endpoint per proteggere i clienti dalle crescenti minacce informatiche. Il portafoglio HP Wolf Security è composto da HP Wolf Security for Home4, che include una serie di funzionalità di sicurezza integrate per alcuni selezionati PC consumer e il software e i servizi HP Wolf Essential Security (che è incluso in alcune stampanti domestiche); HP Wolf Security for Business5, che include un portafoglio di funzionalità di sicurezza hardware-enforced, incluse in ogni PC aziendale acquistato, progettato per imprese di tutte le dimensioni; poi HP Wolf Pro Security, con dispositivi, software e servizi per le piccole e medie imprese; e infine HP Wolf Enterprise Security, con dispositivi, software e servizi per le imprese e government.

Sicurezza anche con il cloud 

leggi anche

Attacchi hacker, le sfide dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale

Sempre allo smart working è legata un’altra novità di HP, il sistema di stampa smart HP+, progettato per i consumatori e le piccole imprese, anche qui con un occhio alla sicurezza. In un periodo in cui la richiesta di stampa è elevata (+6% secondo una ricerca NPD/GFK), trainata da milioni di persone che lavorano e studiano da casa, HP+ è il tentativo dell’azienda di modernizzare l'esperienza di stampa e si fonda su un nuovo ecosistema basato sul cloud. Dal punto di vista della sicurezza è dotato di un nuovo sistema di monitoraggio Smart Security per rilevare e prevenire gli attacchi malware.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24