Epic Games Store, perdita da oltre 300 milioni di dollari: il Ceo spiega perché

Tecnologia
Epic Games Store

Nel confermare le perdite, l’amministratore delegato Tim Sweeney in un tweet ha però spiegato che si tratta di una strategia: sarebbero infatti alla base di un investimento calcolato grazie al quale il negozio di videogiochi digitali starebbe guadagnando numerose quote di mercato in uno scenario dominato da Stream. La precisazione segue le tensioni ormai ricorrenti tra Epic Games e Apple, che presto si confronteranno in tribunale per via dello scontro legato al ban di Fortnite

L’Epic Games Store ha avuto perdite ingenti, del valore di circa 330 milioni di dollari. Perdite confermate anche dall’amministratore delegato dell’azienda, Tim Sweeney, che in un tweet ha però spiegato che si tratta di una strategia: sarebbero infatti alla base di un investimento calcolato grazie al quale il negozio di videogiochi digitali starebbe guadagnando numerose quote di mercato in uno scenario dominato da Stream.

"Spendere ora per un business redditizio in futuro"

leggi anche

Fortnite non tornerà su App Store: respinta la richiesta di Epic Games

“Spendere ora per gettare le basi di un business redditizio in futuro è proprio ciò che sembra, ovvero un investimento! Esattamente come quando si decide di impiegare il proprio denaro nella creazione di una fabbrica, un negozio o un videogioco”, ha twittato Sweeney per spiegare l’accaduto. La precisazione segue le tensioni ormai ricorrenti tra Epic Games e Apple, che presto si confronteranno in tribunale per via dello scontro legato al ban di Fortnite. Il colosso di Cupertino infatti, nel difendersi dalle accuse della software house ha citato anche l'Epic Games Store e i suoi conti in rosso come una "perdita di denaro".

Le tensioni tra Apple ed Epic Games

Lo scontro tra la software house e l’azienda californiana è iniziato lo scorso agosto, in seguito all’introduzione in Fortnite di un sistema di pagamento alternativo, che non comprendeva la percentuale del 30% trattenuta da Apple sugli acquisiti all’interno delle app e permetteva agli utenti di risparmiare. Di fronte a questa palese violazione delle sue linee guida, il colosso di Cupertino ha deciso di rimuovere il popolare battle royale dall’App Store. Anche Google ha fatto lo stesso, ma su Android è possibile scaricare le applicazioni anche senza passare dal Play Store.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.