Bitcoin, password dimenticata: rischia di perdere 220 milioni di dollari

Tecnologia

Un programmatore di origine tedesca che vive a San Francisco non ricorda la parola chiave per accedere al proprio conto in Bitcoin dal valore straordinario. Ha ancora solo due possibilità per sbloccare la situazione

Può capitare a chiunque di perdere o dimenticare una password, ma quello che sta accadendo a Stefan Thomas, programmatore di origine tedesca che vive a San Francisco, è sicuramente un caso straordinario, soprattutto per il valore e l'impossibilità di recuperare altrimenti ciò che è difeso da quella parola chiave. Thomas rischia infatti a non poter accedere a Bitcoin per un valore di circa 220 milioni di dollari.

Due tentativi rimasti

approfondimento

Criptovalute, si rischia davvero di perdere tutto?

Dopo aver fallito ben otto tentativi scegliendo la password sbagliata, a Thomas ne restano due per trovare la parola chiave che gli consentirà di sbloccare un piccolo disco rigido, noto come IronKey, che contiene le chiavi private di un portafoglio digitale con i suoi preziosi 7.002 Bitcoin. Il problema è che anni fa ha perso il foglio in cui aveva annotato tale password per la sua IronKey, che fornisce agli utenti 10 tentativi prima di bloccarsi. E se può venire automatico pensare a un servizio di recupero password, bisogna però tener conto che per il Bitcoin non succede così: la criptovaluta non ha una società per fornire o memorizzare le password. Intervistato dal "New York Times" Thomas ha dichiarato: “Mi metterò sul letto e proverò a pensarci, poi andrò al computer e farò il nono tentativo. Se non dovesse funzionare, cadrò di nuovo nella disperazione".

Password persa da 10 anni

Thomas ha raccontato di aver acquistato nel 2011, quando viveva in Svizzera, un primo Bitcoin. Quell'anno, però, ha anche perso le chiavi digitali del portafoglio senza mai mettere le mani sui soldi. Nel 2012, è entrato a far parte di una start-up, denominata Ripple, operante proprio nel settore del Bitcoin. È stato ricompensato con la valuta nativa di Ripple, nota come XRP, che nel tempo è aumentata di valore.

La situazione del Bitcoin

La criptovaluta nel 2020 ha avuto una crescita significativa e, nonostante una brusca frenata recentemente, il suo valore attuale corrisponde ancora a oltre il 50% in più di quello del mese scorso, quando ha superato i 20mila dollari. Il Bitcoin ha reso tanti suoi possessori molto ricchi in poco tempo, ma la natura di questa moneta digitale ha anche significato per molte persone l’esclusione dai loro patrimoni a causa di password perse o dimenticate. Circa il 20% dei Bitcoin esistenti, che attualmente varrebbe circa 140 miliardi di dollari, sarebbe infatti in portafogli persi o bloccati. Wallet Recovery Services, azienda che aiuta a trovare le chiavi digitali smarrite, ha affermato di aver ricevuto recentemente 70 richieste al giorno da persone che chiedevano aiuto per recuperare le proprie ricchezze, tre volte il numero di solo un mese prima.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.