Apple, i futuri MacBook Pro potrebbero ospitare un display nel trackpad

Tecnologia
Immagine di archivio (Ansa)

Un brevetto presentato da Cupertino mostra una versione del portatile con un piccolo schermo integrato nel trackpad o nella barra spaziatrice: l’obiettivo è quello di aumentare rapidità nella stesura dei testi e produttività degli utenti 

I MacBook Pro del futuro potrebbero integrare un display all’interno del trackpad e della tastiera, dando così agli utenti nuovi modi per interagire con il computer, dopo la tanto chiacchierata touchbar che ha caratterizzato i modelli degli ultimi anni. A svelare le possibili intenzioni di Apple è un brevetto pubblicato direttamente dal United States Patent and Trademark Office (Upsto), nel quale sono contenute immagini e descrizioni delle innovazioni che Cupertino potrebbe prevedere per i portatili dei prossimi anni.

Un display nel trackpad di MacBook Pro

Come emerge chiaramente dalle immagini inserite nel brevetto, Apple sembra aperta a considerare più opzioni riguardanti l’integrazione di uno schermo secondario nel MacBook Pro. La prima possibilità vedrebbe il piccolo display extra ospitato dal trackpad, ovvero l’area che in un portatile consente il controllo del cursore altrimenti comandato dal mouse. Ma quale sarebbe l’utilità di questa novità? Esattamente come accade in fase di digitazione sullo schermo touch di uno smartphone, questo spazio del MacBook Pro potrebbe essere riservato ai suggerimenti per completare una frase o per la correzione automatica: con un piccolo tocco sul trackpad, dunque, si vedrebbe comparire l’opzione scelta sul display principale. Allo stesso modo, lo schermo extra potrebbe permettere di gestire alcune opzioni di base come taglia, copia e incolla. Il brevetto presentato da Apple ipotizza però che questa caratteristica possa essere integrata anche nella barra spaziatrice, sebbene con una minore superficie a disposizione.

Perché Apple pensa a uno schermo extra

Lo scopo di queste innovazioni, come viene spiegato da Apple nella descrizione del brevetto, è quello di ridurre al minimo le interruzioni quando si digita un testo al computer ed è necessario spostare il proprio campo visivo dai tasti al display principale. Con un piccolo schermo posto sul trackpad o sulla barra spaziatrice, invece, Cupertino ritiene che un utente possa velocizzare le proprie attività e quindi migliorare la produttività. Al momento il brevetto indica solamente la volontà di Apple di provare a lavorare in questa direzione, senza però offrire garanzie su un eventuale sviluppo del modello di MacBook Pro ipotizzato. Per quanto riguarda invece i device che l’azienda potrebbe lanciare a breve, alcuni indizi sono contenuti nel codice di iOS 14

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24