Bocco Emo, il robot empatico per rimanere in contatto con la famiglia

Tecnologia
Robot (Getty Images)
robot_getty_images

Sviluppato da Yukai Engineering, il simpatico automa è stato progettato per fare compagnia ai bambini e agli anziani presenti in casa e per monitorare l’abitazione 

Bocco Emo è il nuovo robot smart e giocoso ideato e sviluppato da Yukai Engineering, un’azienda giapponese. Il simpatico automa è stato progettato per fare compagnia ai bambini e agli anziani presenti in famiglia, che non dispongono di un telefono, e per monitorare la casa.
Si tratta di una versione aggiornata del suo fratello maggiore Bocco, lanciato nel 2015. Come il vecchio modello, anche Bocco Emo è in grado di leggere i messaggi di testo che riceve e di monitorare gli altri dispositivi smart della casa, per tenere sotto controllo l’abitazione.

Il robot con capacità empatiche ed espressive

Bocco Emo monta un microfono e un altoparlante ma è sprovvisto della telecamera. Come riporta The Verge, ciò che lo rende unico sono le sue capacità empatiche ed espressive. Il robot, infatti, quando riceve messaggi positivi, è in grado di comunicare la sua gioia, annuendo con entusiasmo e emettendo degli allegri suoni simili a cinguettii. Le sue guance, inoltre, brillano di una colorazione verde per enfatizzare la positività del messaggio. Quando, invece, riceve segnali negativi, le sue guance si accendono di rosso e Bocco Emo china il suo volto ed emette suoni lamentosi per dimostrare e comunicare il suo dispiacere.

Bocco Emo controlla la casa

Il robot, connettendosi via Bluetooth ad altri sensori in grado di controllare la temperatura, il movimento e le attività che avvengono all’interno delle mura domestiche, informa gli adulti della famiglia aggiornando loro riguardo ciò che accade in casa.
Per avere accesso a queste funzioni è necessario configurare il proprio telefono, installando un’apposita applicazione e abilitando la ricezione delle notifiche da parte dei sensori.
Bocco Emo, per esempio, può informare gli adulti di casa quando qualcuno apre o chiude la porta. Così facendo, i genitori possono tenere sotto controllo l’orario di rientro dei propri figli. È possibile, inoltre, monitorare la temperatura presente in casa, una funzione utile a prevenire eventuali colpi di calore per gli anziani. Bocco Emo può essere associato fino a otto sensori e verrà lanciato a partire dal prossimo autunno negli Stati Uniti. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24