Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Qualcomm accusa Apple: condivisi segreti commerciali con Intel

Immagine di archivio (Getty Images)
2' di lettura

Secondo l’azienda produttrice di processori, Cupertino avrebbe aiutato il colosso informatico a sviluppare chip migliori, ora integrati su tutti gli ultimi iPhone 

Lo scontro tra Apple e Qualcomm non accenna a placarsi, ma si arricchisce anzi di un altro capitolo. L’azienda statunitense produttrice di chip per smartphone ha infatti accusato il colosso di Cupertino di aver condiviso i segreti commerciali riguardanti la realizzazione dei processori con Intel, che ne avrebbe così beneficiato migliorando la tecnologia dei propri dispositivi. La battaglia era cominciata nei mesi precedenti, quando Apple aveva denunciato l’allora compagnia partner, che forniva i microchip montati sugli iPhone, per aver preteso il pagamento ingiustificato delle royalties dei brevetti e per un aumento del prezzo delle componenti rispetto alla concorrenza.

Cambio di fornitore

Qualcomm al tempo aveva negato le accuse riferendosi al semplice tentativo di Apple di abbassare i costi di licenza, e ora risponde con una pesante azione legale in cui afferma che la casa californiana avrebbe portato avanti per più anni un comportamento inappropriato, volto ad aiutare Intel a migliorare i processori, integrati nelle ultime serie di smartphone prodotti, dall’iPhone 7 ai più recenti modelli XS, XS Max e XR. Questo atteggiamento consisterebbe nell’aver rivelato al nuovo partner alcune informazioni confidenziali ottenute da Qualcomm, una mossa che, secondo il dossier presentato, avrebbe "potenziato i chip di Intel a tal punto che Apple ha deciso di cambiare fornitore per alcuni dei suoi dispositivi”.

I nuovi processori

La battaglia legale, che si svolge presso l’Alta Corte della contea di San Diego, è al momento in una fase preliminare. Nonostante le accuse, Qualcomm non ha fornito ulteriori dettagli sul modo in cui Apple avrebbe condiviso illecitamente queste informazioni, e le due aziende avranno ora la possibilità di fornire delle prove che sostengano la propria versione. Durante l’evento di lancio dei nuovi iPhone, tenuto a inizio settembre, Apple ha presentato il nuovo processore A12 bionic, descrivendolo come il più avanzato mai montato sui propri smartphone. Tra i clienti di Qualcomm c’è invece l’azienda cinese Xiaomi, che ha integrato nei suoi ultimi device i chip Snapdragon 660 e 845.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"