Olimpiadi invernali 2026, l'arrivo della bandiera olimpica da Pechino

Sport
©Getty

"Da oggi abbiamo i riflettori del mondo puntati, dobbiamo recuperare qualche ritardo accumulato anche per colpa del covid ma arriveremo", ha detto il governatore della Lombardia, Attilio Fontana

ascolta articolo

È arrivato a Malpensa il volo che porta in Italia la bandiera olimpica, con la delegazione di Milano Cortina 2026.  Sul volo, oltre al sindaco di Milano, Giuseppe Sala e al sindaco di Cortina, Gianpietro Ghedina, è presente la delegazione olimpica rappresentata dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, dall’ad di Milano-Cortina 2026, Vincenzo Novari, e dagli atleti medagliati Arianna Fontana, Federica Brignone, Francesca Lollobrigida e Amos Mosaner. L’arrivo del vessillo, passato dal sindaco di Pechino Chen Jining ai sindaci di Milano e di Cortina, è il primo step che porterà ai Giochi invernali che prenderanno il via tra 5 anni. 

Fontana: "Non ci saranno spese inappropriate"

approfondimento

Medagliere Olimpiadi invernali 2022, le medaglie dell’Italia a Pechino

 

"Da oggi abbiamo i riflettori del mondo puntati, dobbiamo recuperare qualche ritardo accumulato anche per colpa del covid ma arriveremo", ha detto il governatore della Lombardia, Attilio Fontana parlando in occasione dell'arrivo della bandiera olimpica giunta dalla capitale cinese in occasione del passaggio di consegne tra Pechino 2022 e Milano Cortina 2026. "Riusciremo a fare una Olimpiade nuova, su quattro distinti siti e sarà la prima sostenibile, non ci saranno spese inappropriate e quello che resterà saranno le infrastrutture", ha concluso Fontana.

Zaia: "Non ci sarò, ma che soddisfazione"

approfondimento

Olimpiadi, il presidente del Cio consegna la bandiera a Milano-Cortina

 

"Nel 2026 di certo io non ci sarò, ci sarà il nuovo presidente, a regole invariate". Lo ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia, parlando ai giornalisti sulle olimpiadi di Milano-Cortina. "Ho la soddisfazione - ha aggiunto - di aver pensato alla candidatura, soprattutto nei confronti dei vari portajella. Ieri è stato emozionante vedere la chiusura, e pensare ai veronesi e alla serata di chiusura. Spero che i veneti siano compatti e credano a questa sfida, che sarà un nuovo Rinascimento", ha concluso.

Sport: I più letti