Famiglia Kardashian, le tradizioni di Natale

Kardashians, GettyImages
Kardashians, GettyImages

Natale, tempo di feste, regali e buon cibo con amici e famiglia. Prima di iniziare ad organizzare i vostri eventi natalizi, però, potreste voler dare un’occhiata alle feste di chi di party se ne intende davvero: le Kardashian, la famiglia più famosa in onda su Sky Uno, dal lunedì al venerdì alle 18.45.

Le Kardashian: scopri lo Speciale

Tutto sulle Kardashian

Kardashian e tradizioni, chi l’avrebbe mai detto! Ebbene sì, a quanto pare al Natale non resiste proprio nessuno. L’imprenditrice, madre di Kim Kardashian, ha rivelato di aver sempre organizzato per Natale delle feste a tema e spera che le sue figlie possano portare avanti le tradizioni di famiglia. Ogni anno, le Kardashian provano un tema diverso per il loro party, rispetto le tradizioni del cenone di Natale e del Giorno del Ringraziamento la momager ha ammesso che cucinerà il tacchino, il ripieno, le patate dolci e i soufflé, con la speranza di passare queste usanze anche ai suoi figli in modo che possano trasmettere questa tradizione nelle loro famiglie anche quando lei non ci sarà più. Non c’è da sorprendersi, quindi, se le loro feste siano tra le più sfarzose e chiacchierate a livello mondiale, tra cui spicca il party organizzato ogni anno per festeggiare la vigilia di Natale.

La preparazione del Natale inizia nel mese di luglio. Mamma Kris si affida a Jeff Leatham, il floral designer di Los Angeles (che ha Madonna e Oprah Winfrey tra i suoi clienti), il quale si occupa di tutte le decorazioni della casa e soprattutto degli immancabili alberi. Dopo Jeff Leatham arriva il momento di consultare Sharon Sacks, la party planner di Ben Affleck e delle sorelle Olsen, con cui le idee iniziano a prendere forma. Tutta la famiglia viene ovviamente coinvolta nella scelta degli invitati e Kloé in particolare è la responsabile della selezione musicale. I buffet includono i piatti preferiti di figli e nipoti: churro (dolci di pastella fritti e cosparsi di zucchero e cannella tipici della cucina latino-americana per cui Kim va pazza), il soufflé di patate dolci, il tacchino, la cheesecake fatta in casa e i cavoletti di Bruxelles, un must delle tavolate Kardashian. È quando la festa si avvia alla conclusione, e gli invitati hanno già fatto il pieno di champagne rosé e cocktail a base di vodka, arriva però il momento migliore: tutti gli invitati si dirigono verso lo stand che serve gli irresistibili hot dog sullo stecco.

Special guest, ovviamente, Babbo Natale e la sua renna, ospiti fissi a casa Kardashian da più di 30 anni. L’attenzione dei bambini viene però di solito catturata da una casa di pan di zenzero tutta per loro, con all’interno macchinette che distribuiscono caramelle ed elfi con cui realizzare la propria casetta di pan di zenzero o semplicemente decorare biscotti.
Qualcuno ha detto dress code? Fino a qualche anno fa ciascun membro della famiglia sfoggiava un outfit firmato Burberry, mentre adesso, su richiesta delle figlie, la scelta è individuale, anche se, avendo tutte quante gli stessi gusti, i capi che indossano sembrano comunque coordinati. E ovviamente “glamorous”.
A non mancare mai sono i gadget di Natale per gli ospiti. Si va dalle candele Diptyque (brand francese di profumi di lusso e prodotti dedicati alla cura del corpo) alle coperte lavorate a maglia di Barefoot Dreams, passando per una borsa piena di accessori per cucina firmati Williams-Sonoma indispensabili per preparare una pizza, accompagnati da un libro di ricette. Il preferito di Kris? Un uovo contenente un servizio di argenteria completo firmato Christofle, il marchio parigino che realizzò servizi completi per la tavola dell’imperatore Napoleone III.