Hell’s Kitchen 2018, iniziata la stagione 5: cosa è successo nella prima puntata

HK5 Hell's Kitchen 2018, prima puntata

Carlo Cracco ha riaperto le porte della sua cucina infernale. Ecco cosa è successo nella prima puntata di Hell’s Kitchen 2018. Il prossimo appuntamento vi aspetta martedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11 

La quinta edizione di Hell’s Kitchen Italia, il cooking show più spietato della tv, ha aperto i battenti martedì 6 novembre, con tante novità e gradite conferme. Per la prima volta, le due brigate contrapposte sono state selezionate dallo chef Carlo Cracco tra venti aspiranti concorrenti. Vediamo cosa è successo nella prima puntata di Hell’s Kitchen Italia, in onda tutti i martedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11, disponibile anche su Sky On Demand.

La formazione delle squadre

I venti aspiranti concorrenti ricevono la visita dello chef Cracco, che comunica loro la notizia: non tutti avranno la possibilità di partecipare alla gara. Solo a 14 di loro sarà consegnata la divisa per entrare a far parte del programma. Per il vincitore, un posto da Executive Chef per uno dei ristoranti del J.W. Marriott Venice Resort&Spa, hotel 5 stelle lusso sull’Isola delle Rose nella Laguna di Venezia.

Per decidere chi merita di far parte delle brigate di Hell’s Kitchen Italia 2018, Carlo Cracco affida una prova apparentemente semplice: i cuochi devono preparare, in 40 minuti, il piatto preferito dallo chef: la pasta al pomodoro. La posta in gioco è alta ma la tensione si fa sentire, soprattutto perché Cracco li osserva all’opera e si fa già un’idea sul modo di lavorare di ognuno.

E, per alcuni, lo chef non ha bisogno neanche di assaggiare il piatto finito per decidere. È il caso di Manuel, 31enne di Seregno, che è il primo ad avere la giacca ufficiale del programma e a raggiungere gli alloggi. Il secondo è Nicola, 22enne di Legnano e arriva anche il momento delle donne, Ginevra, 38enne di Fiesole, infatti, è la prima donna ad ottenere la giacca.

La prova procede a ritmo incessante e le squadre cominciano a formarsi, con Rodolfo, 39enne di Rho, Federica Gianelli (soprannominata Monella), 46enne di Magenta e Mayla, di Ortona. Per loro niente assaggi ma un posto nel programma.

Contemporaneamente, alcuni aspiranti chef vengono “rimandati” da Cracco e fatti sedere: sono Lory, 30enne di Cisternino, Marco, 28enne di Dubrovnik, Elena, 28enne di Roma, Samantha, 20enne di Mendrisio, Federico, di San Gavino Monreale e Federica Sana, 33enne di Bergamo.

L’assaggio e la scelta finale

Intanto, la prova procede a ritmo incessante e i restanti aspiranti chef preparano la propria versione della pasta al pomodoro. Arriva il momento dell’assaggio e Cracco consegna la casacca del programma a Diego, 34enne di Brescia e Luca, 42enne di Napoli. Per le donne, invece, passano la prova Michela, 32enne romana, e Federica Sana, 33enne di Bergamo.

I restanti 10 cuochi devono sfidarsi nella preparazione del loro cavallo di battaglia, a cui Chef Cracco aggiunge un ingrediente “di disturbo”. La sfida si fa sempre più avvincente, restano due posti per brigata e solo 45 minuti separano gli chef dalla realizzazione di un sogno. Agli assaggi dei piatti, vengono esclusi Clelia, Samantha, Maria Pia, Federico, Simone e Marco. A completare le due brigate, invece, sono Elena, Lory, Fabrizio e Piero.

Le squadre sono completate, i 14 cuochi devono correre alle cucine dove li attendono lo chef Carlo Cracco e i suoi sous chef, Sybil Carbone e Mirko Ronzoni.

Il servizio: la maledizione delle omelette

Le brigate sono formate e devono confrontarsi subito con la prima prova: preparare il primo servizio nel ristorante di Hell’s Kitchen. Lo chef Carlo Cracco individua in Fabrizio e Mayla i leader delle rispettive squadre e fa consegnare loro il menu dal maître Luca “Luchino” Cinacchi. I leader studiano il menu e lo condividono con i compagni, dividendo i compiti.

Una volta giunti in cucina, Cracco regala un prezioso consiglio agli chef: come preparare l’omelette.
Nel frattempo, il ristorante apre e cominciano ad arrivare i commensali. Tra questi, tre clienti prendono posto al tavolo speciale, dove si siederanno, in ogni puntata, degli ospiti che avranno il privilegio di assaggiare i piatti preparati da entrambe le brigate. Per la prima puntata, al tavolo speciale siedono tre fan accaniti della trasmissione.

Intanto, arrivano i primi ordini, che Luchino consegna alle rispettive squadre. La tensione è molto alta, anche perché la squadra peggiore deve nominare due persone da mandare al duello finale.

Mentre, seppur con alcune difficoltà, la brigata blu procede in maniera abbastanza ordinata, la brigata rossa comincia ad avere dei problemi. Gli uomini servono gli antipasti, i primi e i secondi, mentre le donne sembrano essere nel panico e non riescono a cuocere neanche un’omelette. Proprio il piatto che era stato spiegato dallo chef Carlo Cracco risulta essere il più complicato per le ragazze della brigata rossa.

La situazione degenera, il clima è rovente e Cracco comincia a perdere la pazienza. Nel frattempo, in sala i clienti cominciano a innervosirsi e alcuni, dopo essersi lamentati più volte dell’attesa, si alzano e abbandonano il ristorante. L’episodio è la goccia che fa traboccare il vaso: lo chef non riesce a sopportare l’inconcludenza della brigata rossa e decide di intervenire con decisione, sbattendo i piatti per aria. Cracco urla alle concorrenti di non essere state in grado di preparare neanche gli antipasti e le rimanda negli alloggi. Per loro, il primo servizio finisce ancora prima di cominciare.

Il loro posto viene preso dai sous chef Sybil e Mirko e i clienti possono essere serviti. Alla fine della prova, la brigata blu viene considerata soddisfacente dallo chef, mentre la brigata rossa, essendo stata la peggiore, deve decidere chi, tra loro, merita di affrontare il duello finale.

Il duello finale

Le “peggiori” della brigata rossa vengono considerate Federica “Monella”, Lory e Mayla. Tra queste, Cracco salva Mayla che, seppur non sia stata in grado di dirigere il gruppo, si è impegnata molto nel cercare di portare a termine il servizio.

Al duello finale vanno Federica e Lory, che non accetta di buon grado di essere stata nominata. La prova da affrontare è la preparazione di un piatto insieme allo chef, con gli stessi ingredienti ma soprattutto con i suoi tempi.

Il piatto da preparare insieme a Carlo Cracco consiste nei voul au vent, da farcire con un ripieno a piacere. La prova viene eseguita correttamente da entrambe le concorrenti ma, alla prova dell’assaggio finale, lo chef premia Lory, che così può tornare negli alloggi tra i suoi compagni.

La prima concorrente eliminata della brigata rossa è Federica “Monella”.

La prossima puntata di Hell’s Kitchen andrà in onda martedì 13 novembre alle 21:15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11.