Chi è lo chef Paolo Griffa, ospite stasera ad Antonino Chef Academy

Perseguono le avventure alla Antonino Chef Academy, dove lo chef Antonino Cannavacciuolo alterna le sue lezioni a quelle di ospiti speciali. Questa settima sarà la volta di Paolo Griffa, uno dei più promettenti giovani chef e pasticceri italiani. Antonino Chef Academy ti aspetta tutti i martedì alle 21.15, su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455.

Vai allo speciale di Antonino Chef Academy

Paolo Griffa è uno chef giovanissimo, considerato uno dei più promettenti cuochi italiani. È apprezzato dai critici enogastronomici, ma anche dal grande pubblico, a seguito delle sue numerose apparizioni in televisione. La passione per la cucina è parte di lui fin da quando era piccolo, quando aiutava la nonna e la mamma in cucina. In seguito ha studiato molto e sperimentato tantissimo e ancora oggi si mette costantemente alla prova senza stancarsi mai. 

Nato a Carmagnola, in provincia di Torino, nel 1991, ha studiato all’Istituto alberghiero Giovanni Giolitti di Torino, concludendolo con il massimo dei voti. Durante gli studi ha partecipato anche a diversi concorsi, dove non ha perso occasione di confrontarsi con i compagni di altri istituti ed è stato spesso premiato grazie alle sue competenze tecniche. Questa sua capacità di imparare dagli altri, insieme alla sua creatività e dedizione al lavoro sono state le chiavi per l’inizio della sua carriera. Ha lavorato insieme ad artigiani specializzati e in ristoranti tradizionali e stellati sia in Italia che all’estero, alcuni dei quali reputati tra i migliori al mondo come il Combal.zero di Davide Scabin, il Chateaubriand a Parigi e lo Studio a Copenhagen.

Paolo fa di ogni esperienza lavorativa un’occasione fondamentale per la sua crescita professionale convinto che si debba sempre imparare. Certo che la cultura, le usanze e i costumi differenti dai propri si apprendono anche attraverso la cucina di ogni luogo, lo chef viaggia ogni volta che può, assaggiando tutto quello che trova nei paesi che visita. Tutto questo, però, senza dimenticare mai le sue radici e la tradizione del suo paese. Così facendo è in grado di portare il suo contributo nel panorama enogastronomico italiano.

È un ottimo pasticcere, ma cucina anche il salato, dando vita a declinazioni stimolanti e tecnicamente impeccabili della cucina italiana, senza però esasperarla. Quello che vuole fare è trasmettere i suoi valori intrinsechi discostandosi dagli stereotipi diffusi all’estero.

Dal 2013 al 2015 è stato il giovanissimo e apprezzatissimo sous-chef del Piccolo Lago di Marco Sacco a Verbania, in seguito ha fatto parte per due anni della brigata del ristorante due stelle Michelin Serge Vieira, a Chaudes-Aigues (Francia) e dal 2017 è lo chef del Grand Hotel Royal e Golf di Courmayeur, dove può utilizzare al meglio tutte le sue abilità in cucina e crea piatti raffinati e giocosi.

Non perderlo: martedì 26 novembre alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455 nel corso del terzo appuntamento con Antonino Chef Academy.