Antonino Chef Academy, chi è Pietro Sparesotto

Pietro Sparesotto è tra i dieci concorrenti aspiranti chef dell’Antonino Chef Academy, in onda dal 12 novembre tutti i martedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108, digitale terrestre canale 455), sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go. In attesa di vederlo all’opera ai fornelli, scopriamo di più sul giovane cuoco.

Scopri lo speciale

L’Antonino Chef Academy apre le porte ad un altro aspirante chef, Pietro Sparesotto fa parte della squadra dei dieci concorrenti. Di soli 23 anni, Pietro è nato a Pescheria del Garda ma da qualche anno si è trasferito a Misano Adriatico per frequentare la facoltà di Farmacia. Seppur lontana dalla facoltà di Farmacia, Pietro a Misano Adriatico ha iniziato un altro tipo di esperienza lavorando nelle cucine dei ristoranti del posto. Una passione quella per la ristorazione al quale Pietro si è affacciato da solo, e dove grazie a questa esperienza ha potuto imparare le basi per poter accedere all’accademia di Antonino Cannavacciulo. Non è un grande fan dei dolci poiché non ama mangiarli e di conseguenza prepararli. Il piatto che gli riesce meglio? I piatti a base di pesce.

Il voto che si da prima di iniziare l’esperienza all’Antonino Chef Academy è 8.

Sono tutti determinati i dieci giovani talentuosi cuochi della brigata dell’Antonino Chef Academy. Il premio d'altronde è davvero prestigioso, il migliore infatti si aggiudicherà un posto ai fornelli della celebre cucina di Villa Crespi, il celebre ristorante stellato dello chef Antonino Cannavacciuolo, che questa volta vestirà i panni di professore e mentore per i concorrenti del nuovo programma Antonino Chef Academy. Il nuovo format che lo vedrà protagonista, produzione originale Endemol Shine Italy per Sky, si preannuncia più avvincente che mai. Antonino Cannavacciuolo è pronto a guidare i dieci giovanissimi aspiranti chef che, a seguito di un percorso formativo, si sfideranno, superando delle prove in cui dovranno mettere in campo tutte le conoscenze professionali e personali in loro possesso.

Le prove e i test a cui saranno sottoposti i concorrenti nelle sei puntate saranno durissimi e vedranno ogni aspirante Chef realizzare dei piatti sulla base di quanto appreso durante le lezioni di Antonino Cannavacciuolo e dei coach ospiti.