4 Ristoranti 2019, anticipazioni: Borghese nei ristoranti di nuova generazione di Cagliari

Inserire immagine
Alessandro Borghese

Alessandro Borghese 4 Ristoranti al il suo terzo appuntamento ci porta nel sud della Sardegna per eleggere il miglior ristorante di nuova generazione a Cagliari.  Non mancare, tutti i martedì alle ore 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11. Continua a leggere e scopri di più. 

Vai allo Speciale di 4 Ristoranti

Dopo Lombardia e Veneto Alessandro Borghese 4 Ristoranti, la produzione originale Sky realizzata da DRYMEDIA, martedì 15 gennaio alle ore 21.15 su Sky Uno (canale 108) sbarca in Sardegna. I nuovi episodi saranno disponibili anche su digitale terrestre al canale 311 o 11 e su Sky On Demand.
Una regione dove non mancano mai piatti della tradizione come la fregula, i culurgiones, i malloreddus e il porceddu e che, negli ultimi anni, ha mostrato anche la sua voglia di osare. E’ questo il caso delle nuove generazioni di ristoratori di Cagliari protagonisti della terza puntata del celebre format capitanato da chef Alessandro Borghese. A sfidarsi per il titolo di miglior ristorante di nuova generazione della città sono: l’Osteria Kobuta, il Niu Restaurant, Su Cumbidu e Josto.

Le prossime tappe di Alessandro Borghese 4 Ristoranti toccheranno il Monferrato, la zona dei Castelli Romani, il ponente ligure con la Riviera dei Fiori e infine Cremona. Quattro ristoratori della stessa zona di appartenenza si sfidano per stabilire chi tra di loro è il migliore in una determinata categoria. Ogni ristoratore invita a cena gli altri tre che, accompagnati dallo chef Borghese, commentano e votano con un punteggio da 0 a 10 location, menu, servizio e conto del ristorante che li ospita. In palio per il vincitore di ciascuna puntata, il titolo di miglior ristorante e un contributo economico da investire nella propria attività. Ogni cena è preceduta dalla scrupolosa ispezione dello chef Borghese della cucina del ristorante, ispezione che nel corso della cena si concentrerà sul personale di sala, messo alla prova su accoglienza, servizio al tavolo, descrizione del piatto e del vino. Solo alla fine scopriamo il giudizio di chef Borghese che con i suoi voti può confermare o ribaltare l’intera classifica che incorona il migliore ristorante della puntata. Inoltre, Alessandro ha a disposizione un bonus di 5 punti che gli permette di giudicare un elemento in più e che rende la sfida ancora più imprevedibile. Tutti i ristoranti che partecipano al programma sono identificabili attraverso un “bollino” 4 RISTORANTI esposto all’esterno, una rete di locali testati da chi se ne intende: i ristoratori stessi.


I RISTORANTI DELLA TERZA PUNTATA

OSTERIA KOBUTA
Riccardo è il titolare e chef dell’Osteria Kobuta. Grande appassionato di Giappone e della sua cucina. Fortemente legato alla Sardegna e ai suoi prodotti è tornato a casa, dalla Terra del Sol Levante, portandosi dietro tanto di quello che aveva appreso in oriente. La cucina parte dalla tradizione sarda ma viene trattata con tecniche giapponesi. I gusti, a detta di Riccardo, sono spinti e non delicati. Il ristorante Kobuta è un locale piccolo e moderno ubicato nel quartiere denominato La Marina. Gli arredi sono minimal e moderni. Il bancone, sul quale si può mangiare, è stato pensato in vero stile ristorante giapponese e separa la cucina dalla sala.
NIU RESTAURANT
Natalia è la titolare e gestore del Niu Restaurant Nata e cresciuta in Sardegna, insieme al cugino Giuseppe, ha deciso di portare nel suo locale tutti gli insegnamenti appresi fin da piccola dalla zia Nina. Cresciuta con le mani tra paste e dolci tipici, ha come obiettivo più grande quello di portare avanti la tradizione. Il menù del Niu Restaurant può essere definito cagliaritano al 100%, anche se la rivisitazione giovanile non manca affatto. I cullurgiones ad esempio, oltre a quelli tipici al sugo, vengono presentati in diverse forme: alla clorofilla, all’aragosta, col pescato del giorno. Al Niu Restaurant si mixano perfettamente nuova e vecchia generazione. L’unione tra antico e moderno è dominante anche nello stile della location: un ex convento tra archi, pietra a vista e soffitti affrescati.
SU CUMBIDU
Gian Michele è il titolare e gestore del Su Cumbidu. Può essere considerato quasi un oste: si destreggia tra sala e cucina mettendo al primo posto l’accoglienza, elemento imprescindibile per regalare un ottimo pranzo/cena ai suoi commensali. Con il suo cappello tipico e la camicia contadina permette a turisti e non di entrare, anche attraverso la cucina, nell’atmosfera sarda. La cucina del ristorante Su Cumbidu è prettamente di carne. Il menù racchiude piatti e prodotti di tutta la Sardegna, soprattutto ricette gastronomiche tipiche del centro. Non mancano capisaldi della cucina sarda come: gli gnocchi alla campidanese, i malloreddus, la fregola con le verdure, le lumache al sugo. Il ristorante si trova nella zona della Marina, una delle più turistiche di Cagliari.
JOSTO
Pierluigi è uno dei titolari, nonché chef del ristorante Josto. Il locale è stato aperto circa un anno fa. Per Pierluigi non è stato facile introdurre in un contesto molto tradizionale, come quello sardo, qualcosa di nuovo: “è complesso proporre qualcosa di diverso e gourmet in Sardegna”. Josto è stato ricavato all’interno di un vecchio magazzino di legname, le cui pareti sono state mantenute integre. Josto è suddiviso in due differenti sale. Pierluigi e i suoi collaboratori essendo grandi amanti della musica, hanno deciso di rendere quest’ultima centrale per creare la giusta atmosfera: “usiamo solo musica su vinile”.